Iscriviti

C+pod: ufficiale l’auto elettrica ultra-compatta di Toyota

Dopo un soft launch nel Dicembre 2020 in favore dei clienti aziendali, l'auto elettrica ultracompatta C+pod di Toyota si appresta a sbarcare sul mercato anche in favore degli utenti privati, con progetti futuri di commercializzazione globale.

Auto
Pubblicato il 28 dicembre 2021, alle ore 12:20

Mi piace
2
0
C+pod: ufficiale l’auto elettrica ultra-compatta di Toyota

Oltre a Huawei, anche il brand giapponese Toyota ha fatto un annuncio nelle scorse ore in tema di mobilità a zero emissioni, confermando che, dopo la messa a disposizione un anno fa per i clienti aziendali, ora toccherà agli utenti privati (anche tramite leasing), prima nel mercato interno, e poi in altre parti del mondo, il poter beneficiare dell’auto ultra-compatta C+pod.

Più piccola di una (ormai datata) Tata Nano, la Toyota C+pod ha un corpo esterno in plastica, con misure di 1.290 mm in larghezza, di 1.550 mm in altezza, con una lunghezza che è metà di quella d’un normale SUV: l’interno della cabina ha una larghezza di 1.100 mm, sufficiente per accomodare, affiancati, due passeggeri (compreso il guidatore). In ragione delle dimensioni compatte, la presa di ricarica ed il relativo accesso sono stati spostati sul davanti, e precisamente tra i due fari a LED.

In tema di interni, nella Toyota C+pod è possibile notare, al centro del cruscotto, con contrasto tra i toni del nero e del bianco, l’area per visualizzare la velocità e, poco sotto, disposti in pila verticale, gli interruttori per gestire e controllare l’alimentazione AC. 

Capace di far manovra in spazi davvero stretti, grazie a un raggio di sterzata pari ad appena 3.9 metri, la Toyota C+pod non presenta performance memorabili, configurandosi come adatta a muoversi liberamente in ambito cittadino, anche nelle zone a traffico limitato: la velocità massima che è possibile raggiungere è di appena 60 km orari mentre, in tema di autonomia, non si va oltre i 150 km. A garantire tale autonomia bada un accumulatore, cioè una batteria, da 9.06 kWh.

Secondo il costruttore nipponico, la velocità di ricarica della Toyota C+pod dipende dal tipo di presa per la corrente che si adopera. Nello specifico, con quella standard, quindi da 200 V/6 A, possono essere necessarie sino a 16 ore per un rabbocco completo della batteria: diversamente, avendo la fortuna di avere a che fare con una presa speciale, che procede a 200 V/16 A, il tempo di ricarica scende a una più accettabile quota di 5 ore.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Per spostarsi da casa all'ufficio, o anche per brevi commissioni cittadine, il veicolo in questione è adattissimo: un po' lascia perplessi la scocca esterna in plastica e le velocità di ricarica un po' lente. Si spera che all'arrivo in Occidente ottenga l'omologazione, e che non costi tanto, venendo magari incontro alle esigenze ed alle possibilità dei giovani.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!