Iscriviti

Baojun E300: ufficiale la city car elettrica patrocinata da Xiaomi

Due o quattro posti, la city car elettrica Baojun E300 realizzata con la collaborazione di Xiaomi offre spazio sia per il vano portabagagli che per i passeggeri, con un buon assortimento di tecnologie ADAS, e inattese performance velocistiche e di autonomia.

Auto
Pubblicato il 27 novembre 2020, alle ore 19:39

Mi piace
7
0
Baojun E300: ufficiale la city car elettrica patrocinata da Xiaomi

Xiaomi, uno dei brand tecnologici più versatili al mondo, già da qualche tempo si è cimentata col settore dell’automotive, grazie alla collaborazione con Xpeng (realizzatrice della berlina elettrica P7): tramite un’altra partnership, ora stilata col consorzio (GM, SAIC, Wuling) cinese Baojun, il brand della grande X ha sfoderato anche una simpatica citycar elettrica, col nome di Baojun E300.

Standard (due posti) o Plus (quattro posti), la citycar ecologica Baojun E300 risulta essere sempre molto compatta (2.63 x 1.65 x 1.59, con 1.75 mt di interasse nel primo caso, e 2.89 x 1.66 x 1.60, con 2.02 mt di passo nel secondo), ma non priva di spazio, anche in ragione dei sedili posteriori che, ribaltati, aumentano la volumetria in favore del portabagagli. Gli allestimenti tra cui poter scegliere sono numerosi e, in quello top, includono l’antifurto e diverse tecnologie per la guida assistita.

Nello specifico, optando per un allestimento senza compromessi, saranno di serie il Lane Assist per mantenere la corsia, il cruise control adattivo per autogestire la distanza con i veicoli che precedono o seguono, l’assistente per il parcheggio, e quello per la frenata d’emergenza (es. nel caso un pedone spunti dal nulla). 

Il motore sottoscocca, in ambedue le versioni della city car Baojun E300, assicura 54 cavalli vapore di potenza, e una coppia motrice di 150 Newton metri, con la trazione posteriore che sfodera una velocità massima di 100 km/h: il tutto alimentato a dovere dalla batteria a 100 celle, realizzata in litio-ferro-fosfato, priva di cobalto, in grado di operare a 100 amperora che, caricatasi in 5 ore mediante il caricatore (da 6,6 kW) per la presa domestica o in 1 ora (dal 30 all’80%) mediante le colonnine, assicura un’autonomia di 305 km secondo il ciclo NEDC, o di più realistici 229 km secondo il nuovo protocollo di omologazione (più vicino a condizioni d’uso reali) WLTP

Al momento confinata alla distribuzione nel mercato interno cinese, la Baojun E300 due posti ha un listino compreso tra i 64.800 ed i 78.900 yuan (8.240-10.033 euro) mentre, per la Plus, bisogna metter in conto una spesa di 69.800-84.800 yuan (8.876-10.784 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ovviamente digitalizzata a dovere da Xiaomi, la city car Baojun E300 ha un look davvero originale e, guardandone gli interni, risulta essere anche più spaziosa di quanto credessi, anche in versione due posti, grazie ad un approccio modulare che, ad esempio, permette di compattare il sedile del passeggero anteriore, per "sdraiare" quello posteriore, beneficiato da un piccolo salottino. I prezzi sono solo indicativi, in quanto occorre tener conto delle locali agevolazioni ma, in ogni caso, portata in Occidente, la Baojun E300 potrebbe aver molto successo, ad es. nel target giovanile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!