Iscriviti

Us Open: Matteo Berrettini batte Gael Monfils e raggiunge la semifinale. Ora sfiderà Rafael Nadal

L'italiano Matteo Berrettini batte in cinque set Gael Monfils, riuscendo a raggiungere le semifinale degli Us Open dopo ben quarantadue anni dall'ultimo italiano.

Altri sport
Pubblicato il 5 settembre 2019, alle ore 10:17

Mi piace
3
0
Us Open: Matteo Berrettini batte Gael Monfils e raggiunge la semifinale. Ora sfiderà Rafael Nadal

Matteo Berrettini entra nella storia del tennis italiano raggiungendo la semifinale degli Us Open, il quarto e ultimo dei tornei del Grande Slam. Diventa quindi il primo tennista del nostro paese nell’arrivare a questo incredibile obbiettivo a distanza di 42 anni dall’ultima volta: infatti nel 1977 Corrado Barazzutti arrivò allo stesso traguardo.

Con questa vittoria, come riporta il sito “Sky Sport“, Matteo Berrettini diventa anche il primo italiano che raggiunge la semifinale di un Grande Slam sul cemento, considerato da sempre un campo ostico per noi italiani. Infatti in passato le leggende del nostro tennis, come Nicola Pietrangeli ed Adriano Panatta, hanno trionfato sempre sulla terra rossa del Roland Garros.

Il match di Matteo Berrettini

Prima di arrivare ai quarti, l’italiano ha dovuto battere in serie Richard Gasquet, Jordan Thompson, Alexei Popyrin e Andrej Rublëv. In quest’ultimo turno sfida Gael Monfils, 13 esimo come testa di serie e già abituato in questi campi. Una sfida doppia complessa per Matteo, causato anche dal tifo contro.

Nonostante questo riesce comunque a portarsi a casa una partita arrivata fino ai cinque set (3-6, 6-3, 6-2, 3-6, 7-6). Nel primo, a causa anche della troppa tensione, Matteo è quasi irriconoscibile, lasciando troppo campo a Gael. Neanche il secondo inizia nel migliore dei modi, ma si sveglia dal parziale di 1-2 con servizio Monfils, riuscendo a brekkarlo a 15.

Da quel momento in poi la gara si mette quasi in discesa, escludendo forse una parte del quarto set, in cui Gael, forse più d’orgoglio e di furbizia, riesce a reagire al dominio di Matteo Berrettini. Forse il più grande nemico di Matteo resta proprio lui stesso quando sul 5-3 ha il match point per chiudere la partita, ma incappa in un doppio fallo. Fortunatamente, riesce a riprendersi alla grande nei tie break finali.

Dopo il match Matteo Berrettini ha dichiarato: “In questo momento non riesco a ricordare nessun punto. Ricordo solo il doppio fallo che ho commesso sul primo match point. E’ stata una lotta furibonda, devo fare i complimenti a Monfils. Forse lo avete visto anche voi, ma sono fiero di me stesso perché ho tenuto botta nonostante abbia perso il servizio quando potevo vincere. Il torneo non è ancora finito”. 
Il prossimo match di Berrettini sarà contro il tennista maiorchino Rafa Nadal, che potrebbe valere già a mezzo Us Open.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Finalmente possiamo vantarci di avere un bel tennista nella scuderia italiana. Matteo Berrettini ha tutto: ottimo servizio, dritto incredibile, ed ha ancora l'età e la voglia per migliorare i suoi difetti. Un applauso alla sua umiltà, che gli sta dando l'opportunità di crescere anche mentalmente. E oggi sognare non costa nulla.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!