Iscriviti

Tour de France: presentazione ufficiale della Grande Boucle 2022

Sei tappe pianeggianti, sette collinari e sei di montagna (con cinque arrivi in salita), due cronometro individuali: questi i numeri del Tour de France 2022.

Altri sport
Pubblicato il 15 ottobre 2021, alle ore 09:43

Mi piace
2
0
Tour de France: presentazione ufficiale della Grande Boucle 2022

Presso il Palazzo dei Congressi di Parigi è stata presentata ufficialmente la 109^ edizione del Tour de France, che partirà venerdì 1° luglio da Copenaghen con una breve cronometro individuale, pianeggiante, di 13 km. A seguire altre due tappe in terra danese, percorsi pianeggianti insidiati dal vento, prima di effettuare il trasferimento in Francia

Partenza da Dunkerque per la prima tappa in terra francese, in seguito verranno affrontati 20 km di pavé (che torna dopo quattro anni di assenza) sulla strada verso Arenberg: 11 settori, percorrendo zone non toccate dalla Parigi-Roubaix. La sesta tappa sarà la più lunga del tour, con partenza a Binche, in Belgio: un percorso mosso di 220 km, caratterizzati dalla salita finale al 12%.

La tappa numero sette vedrà il primo arrivo in salita: decisivo, grazie allo sterrato finale presso Super Planche des Belles Filles, 7 km all’8,7% che metteranno a dura prova gli uomini di classifica, dandoci indicazioni importanti. Si sconfina in Svizzera nelle successive due tappe, dove gli atleti affronteranno il Massiccio del Jura con il Col de Mosses, il Col de la Croix e il Pas de Morgins, fronteggiando quindi le Alpi prima della giornata di riposo.

Si riparte con la decima tappa da Morzine Les Portes du Soleil verso Megève, prima di affrontare due tappe molto attese: la tappa numero undici, che vedrà il susseguirsi di Col du Télégraphe (11,9 km al 7%), Col du Galibier (17,7 km al 6,9%) per arrivare al gran finale, Col du Granon (11,3 km al 9,3%); la tappa numero dodici, quella con il maggior dislivello, che vede nuovamente il Galibier (23 km al 5,1%), seguito da Col de la Croix de Fer (29 km al 5,2%) e dall’arrivo dopo i ventuno tornanti della Alpe d’Huez (13,8 km all’8,1%).

Dopo tre tappe, che non vedranno particolari insidie, e il secondo giorno di riposo, inizierà la terza e ultima settimana di corsa. Si riparte con la sedicesima tappa da Carcassonne, primo giorno sui Pirenei, favorevole alle fughe. A seguire una tappa breve, 130 km, ma molto insidiosa: vedrà infatti il mitico Col d’Aspin (12 km al 6,5%), l’Hourquette d’Ancizan (8,2 km al 5,a%) e Col d’Azet (10,7 km al 6,8%), con arrivo a Peyragudes (8 km al 7,8%). La diciottesima tappa sarà l’ultima adatta agli scalatori, l’ultima tappa pireneica, con partenza da Lourdes e tre salite impegnative che si susseguiranno per arrivare a Hautacam: essendo l’ultimo arrivo in salita, lo spettacolo sarà assicurato.

Le ultime tre tappe assisteranno al ritorno della pianura, tra cui la seconda cronometro individuale della corsa, lunga 40 km, dove però ci saranno due brevissime salite sul finale. L’ultima tappa vedrà la classica passerella sugli Champs-Élysées, dove il testimone verrà passato al Tour de France femmes, prima storica edizione.

Le tappe

  • Tappa 01 –  1 luglio Copenaghen – Copenaghen (cronometro) 13 km;
  • Tappa 02 –  2 luglio Roskilde – Nyborg 199 km;
  • Tappa 03 –  3 luglio Vejle – Sonderborg 182 km;
  • 4 luglio Trasferimento
  • Tappa 04 –  5 luglio Dunkerque – Calais 172 km;
  • Tappa 05 –  6 luglio Lille Métropole – Arenberg Port du Hainaut 155 km;
  • Tappa 06 –  7 luglio Binche – Longwy 220 km;
  • Tappa 07 –  8 luglio Tomblaine – La super Planche des Belles Filles 176 km;
  • Tappa 08 –  9 luglio Dole – Lausanne 184 km;
  • Tappa 09 – 10 luglio Aigle – Châtel Les Portes du Soleil 183 km;
  • 11 luglio Riposo
  • Tappa 10 – 12 luglio Morzine Les Portes du Soleil – Megève 148 km;
  • Tappa 11 – 13 luglio Albertville – Col du Granon 149 km;
  • Tappa 12 – 14 luglio Briançon – Alpe d’Huez 166 km;
  • Tappa 13 – 15 luglio Bourg d’Oisans – Saint-Etienne 193 km;
  • Tappa 14 – 16 luglio Saint-Etienne – Mende 195 km;
  • Tappa 15 – 17 luglio Rodez – Carcassonne 200 km;
  • 18 luglio Riposo
  • Tappa 16 – 19 luglio Carcassonne – Foix 179 km;
  • Tappa 17 – 20 luglio Saint-Gaudens – Peyragudes 130 km;
  • Tappa 18 – 21 luglio Lourdes – Hautacam 143 km;
  • Tappa 19 – 22 luglio Castelnau-Magnoac – Cahors 189 km;
  • Tappa 20 – 23 luglio Lacapelle-Marival – Rocamadour (cronometro) 40 km;
  • Tappa 21 – 24 luglio Paris La Défense Arena – Paris Champs-Elysées 110 Km.
Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Jessica Mirino

Jessica Mirino - La Grande Boucle 2022 tra vento, pavé, sterrato, Pirenei e Alpi come sempre promette spettacolo per tutti i tifosi, sia quelli presenti sul percorso sia quelli che seguiranno da casa. Luglio sarà un mese dedicato al ciclismo al 100%, fra Tour de France e Tour de France Femmes, sarà un piacere vedere grandi nomi del ciclismo attuale fronteggiarsi in una corsa così dura e grandiosa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!