Iscriviti

Roger Federer annuncia il ritiro dopo la Laver Cup: "Il messaggio del mio corpo è stato chiaro"

Roger Federer ha annunciato sui social l'addio alla carriera. "ho giocato ad un livello che non avrei mai immaginato, per molto più tempo di quanto ritenessi possibile, ma il messaggio del mio corpo è stato chiaro", ha detto il tennista 41enne.

Altri sport
Pubblicato il 16 settembre 2022, alle ore 00:30

Mi piace
2
0
Roger Federer annuncia il ritiro dopo la Laver Cup: "Il messaggio del mio corpo è stato chiaro"

Ascolta questo articolo

Dopo una carriera leggendaria, costellata da 20 titoli del Grande Slam, due medaglie olimpiche e molti anni trascorsi come il numero 1 al mondo, il grande tennista Roger Federer ha annunciato giovedì che si ritirerà. Il tennista 41enne ha annunciato che il torneo Laver Cup, che prenderà il via la prossima settimana a Londra, sarà l’ultimo dei suoi 24 anni di carriera.

Come molti di voi sanno, gli ultimi tre anni mi hanno presentato sfide sotto forma di infortuni e interventi chirurgici. Ho lavorato duramente per tornare alla forma completa e competitiva“, ha spiegato in un video condiviso sui social media. “Ma conosco anche le capacità e i limiti del mio corpo, ed il suo messaggio ultimamente è stato chiaro. Ho 41 anni. Ho giocato più di 1.500 partite in 24 anni.

Federer ha affermato che la Laver Cup, un torneo a squadre lanciato nel 2017, sarà il suo “ultimo evento ATP (=Association of Tennis Professionals, ndr)”. Roger conferma che continuerà a giocare a tennis, ma non parteciperà più a tour o Grand Slam.

Il tennista svizzero entrò nei professionisti nel 1998 all’età di 16 anni, e dimostrò velocemente il suo grande talento, entrando l’anno successivo nella top 100. A 19 anni raggiunse i quarti di finale di Wimbledon, mentre nel 2003 vinse il suo primo titolo Grand Slam. “Il tennis mi ha trattato più generosamente di quanto avrei mai immaginato, e ora devo riconoscere quando è il momento di concludere la mia carriera agonistica“, dice il tennista.

Per lui si tratta di una decisione “agrodolce“, perché gli mancherà tutto quello che i tour gli hanno dato, ma allo stesso tempo però, riconosce Roger, c’è molto da festeggiare.  “Mi considero una delle persone più fortunate sulla Terra. Mi è stato dato un talento speciale per giocare a tennis e l’ho fatto ad un livello che non avrei mai immaginato, per molto più tempo di quanto ritenessi possibile“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - I due più grandi della storia del tennis, lui e Serena Williams, abbandonano lo stesso anno. Chissà come cambierà il panorama mondiale del tennis nei prossimi anni, e chi saranno i prossimi ad imporsi e restare al top del loro campo per più di un decennio, ci vuole un talento straordinario e un carattere di ferro per riuscirci

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!