Iscriviti

Rafael Nadal doma Dolgopolov. E’ la vittoria numero 43 sul rosso

A Rio, Rafael Nadal (numero 1 del mondo) stoppa il genietto ucraino in due set tutti concretezza; nel 2014 per Rafa già due titoli vinti in tre finali disputate; a Dubai impegnati Djokovic, Federer e Del Potro

Altri sport
Pubblicato il 25 febbraio 2014, alle ore 21:08

Mi piace
0
0
Rafael Nadal doma Dolgopolov. E’ la vittoria numero 43 sul rosso

Rafael Nadal, il re della terra rossa e numero uno della classifica mondiale ATP, non poteva giocare un’altra brutta partita; non dopo la figuraccia in semifinale con il connazionale Andujar, quando ha dovuto salvare 2 match point al numero 40 del mondo. Infatti, nella finale della prima edizione del “Combined event” di Rio De Janeiro, opposto ad un avversario di livello superiore come Alexandr Dolgopolov, il mancino di Majorca ha ritrovato il servizio e i primi colpi dello scambio per schiacciare fuori campo il genietto ucraino e neutralizzarne le sue accelerazioni. Si è imposto in 2 set, a dispetto di un unico lapsus, sul 5-4 (30-15), quando non è riuscito a parare l’inventiva dell’ucraino ed è stato costretto al tie-break.

Ben conscio che, al di là delle ottime prestazioni di questa settimana e del colpaccio in semifinale con Ferrer, l’ucraino “Dolgo” (come viene chiamato dagli addetti ai lavori) vale molto di più del 54esimo posto in classifica ATP che gli assegna il computer, Rafael Nadal si è concentrato come solo lui sa fare, superando le tre palle break sul 4-2, esaltandosi con una stop-volley di rovescio. E intascando il primo set in 37 minuti con l’ 83% di punti con la prima battuta (79% alla fine).

Poi, senza brillare, ha spinto “Dolgo” a giocare sempre più difficile; come al tie-break, dove l’ucraino dal braccio velocissimo, dopo 34 vincenti e un esaltante sprint per risalire fino al 6-6, è scivolato da solo (1-4) svirgolando una risposta di dritto e permettendo a Nadal di ottenere il titolo ATP numero 43 sul rosso, il secondo torneo stagionale dopo quello vinto ad inizio gennaio.

Intanto, mentre il primo torneo di Rio De Janeiro si è concluso, altri tornei in giro per il mondo vedono impegnati gli altri giocatori ATP. In Francia al torneo di Marsiglia, vince Ernest Gulbis che batte in finale il campione uscente e numero 10 del mondo Jo- Wilfried Tsonga per 7-6; 6-4. Gulbis, con la vittoria del torneo, si aggiudica un montepremi pari a 550.000€.

A Delray Beach (USA), torneo che si disputa su cemento, ci sarà la finale tra Cilic e Anderson, con montepremio finale di 392.000€ per il vincitore. Ieri è iniziato anche il torneo di Dubai che si disputa su cemento. Torneo che vedrà impegnati, tra gli altri, Djokovic, Federer, Del Potro e Seppi; montepremi per il vincitore pari a 1.900.000€.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!