Iscriviti

NFL 2019, 13a settimana: i Ravens fanno fuori i 49ers, i Seahawks prevalgono sui Vikings

Tre grandi incontri nella 13a settimana: i Baltimore Ravens piegano i San Francisco 49ers, i Seattle Seahawks mandano fuori giri i Minnesota Vikings, gli Houston Texans trafiggono i New England Patriots.

Altri sport
Pubblicato il 3 dicembre 2019, alle ore 14:30

Mi piace
4
0
NFL 2019, 13a settimana: i Ravens fanno fuori i 49ers, i Seahawks prevalgono sui Vikings

La 13a settimana della NFL 2019 offre tre grandi incontri. Il più importante è la sfida tra i Baltimore Ravens ed i San Francisco 49ers, vinto dai Ravens per 20-17. La differenza la fanno i field goal: i 49ers ne sbagliano uno nel quarto periodo, Justin Tucker a fine gara firma il calcio della vittoria, portando i Ravens al primo posto nella propria conference, con merito anche del quarterback Lamar Jackson.

Nel Monday Night altra grande partita: i Seattle Seahawks piegano i Minnesota Vikings per 37-30; la sfida a favore degli attacchi regala non solo spettacolo, ma anche continui ribaltamenti di fronte. Seattle fa la differenza con un maggior numero soluzioni offensive e così raggiunge anch’essa il primo posto nella conference di appartenenza in coabitazione con i 49ers: i Vikings comunque sono a due passi dalla postseason.

Terza partita di cartello nel Sunday Night. Gli Houston Texans trafiggono i New England Patriots per 28-22: protagonisti i quarterback Watson e Brady, con tre touchdown per entrambi, ma con la difesa dei texani nettamente prevalente. Houston necessita di almeno due vittorie per assicurarsi i playoff, i Patriots sono raggiunti in testa dai Ravens. Nel Thursday Night del giorno del Ringraziamento, i New Orleans Saints affondano in trasferta gli Atlanta Falcons per 28-16: i Saints, oltre a comandare la conference con 49ers e Seahawks, vincono con quattro giornate di anticipo il proprio girone e sono la prima squadra a conquistare i playoff, grazie ad una gara dominata in cui i Falcons sono capaci solo di ridimensionare la sconfitta.

I Green Bay Packers fanno la voce grossa in casa dei New York Giants per 30-13 (Rodgers segna 243 iarde e 4 touchdown in lancio), prendono la testa solitaria del loro girone e malmenano ciò che rimane dei Giants, all’ennesima stagione disastrosa. I Kansas City Chiefs azzerano gli Oakland Raiders per 40-9: attacco debordante dei rossi del Kansas, con Oakland senza idee e senza copertura, ora a rischio di perdere anche quest’anno i playoff.

Kansas City ottima e pronta per le sfide cruciali dell’anno. Nel giorno del Ringraziamento, i Buffalo Bills dominano in casa dei Dallas Cowboys per 26-15: con una sola vittoria di scarto sui Patriots, i Bills, oltre ad avere sostanzialmente i playoff, hanno la grande occasione di scalzare nel futuro scontro diretto i Patriots dal decennale dominio del loro girone. Dallas domina un gruppo quest’anno di basso livello: infatti basta un bilancio di sei vittorie e sei sconfitte per tenere la testa, che vale la postseason.

NFL: le altre partite

I Los Angeles Rams stravincono in casa degli Arizona Cardinals per 34-7 in una partita a senso unico: ora, con la contemporanea sconfitta dei Vikings, la postseason rimane distante una sola vittoria, nonostante un cammino tutt’altro che perfetto. I Tennessee Titans fanno bottino pieno sul campo degli Indianapolis Colts per 31-17: prova di grande opportunismo dei Titans, che approfittano di ogni occasione per trafiggere i Colts; i titani hanno una vittoria di distanza dai Texans per vincere il proprio girone, i Colts sono a due, dietro proprio Tennessee. I Pittsburgh Steelers prendono il punto contro i Cleveland Browns per 20-13, con i nero-gialli in piena corsa per la fase finale e con i marroni ora costretti a vincere le ultime quattro partite per poter sperare.

I Chicago Bears, nel giorno del Ringraziamento, vincono sul campo dei Detroit Lions per 24-20: mentre i Lions sono fuori dai giochi, gli orsi di Chicago ritornano inaspettatamente in gioco per la postseason, anche se saranno costretti a vincere le quattro gare che restano per poter pensare di passare il turno. I Miami Dolphins spazzano via i Philadelphia Eagles per 37-31 al termine di una partita divertente, ma gli Eagles, nonostante la delusione ed una classifica da cinque vittorie e sette sconfitte, sperano ancora di soffiare il primo posto del proprio gruppo ai Cowboys, distanti una sola vittoria. I Tampa Bay Buccaneers regolano fuori casa per 28-11 i Jacksonville Jaguars: entrambe le compagini hanno poco da sperare, già lontanissime dall’obiettivo playoff.

I Denver Broncos sconfiggono i Los Angeles Chargers per 23-20; i Washington Redskins bloccano i Carolina Panthers fuori casa per 29-21; i Cincinnati Bengals conquistano il primo successo stagionale abbattendo i New York Jets per 22-6.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Giornata ricca di scontri diretti, ben tre, nelle parti più nobili della classifica: i Ravens conquistano con largo merito e con un Lamar Jackson fenomenale la testa della propria conference, sconfitti i 49ers, comunque ancora primi; anche i Seahawks fanno loro il primo posto, regolati i Vikings e sono tra le squadre al momento a far più paura; i Texans vincono sui Patriots alla grande. Bene i Saints contro i Falcons, i Chiefs contro i Raiders ed occhio ai Bills, sorpresa assoluta dell'anno, ad un passo dal vertice. I Rams, infine, respirano per cercare un posto ai playoff. Se pensate che il meglio sia stato in questa settimana, non perdetevi la prossima: ben quattro super scontri al vertice, con Saints-49ers, Bills-Ravens, Patriots-Chiefs e Rams-Seahawks, a render chiaro che la regular season ha ancora il meglio da riservare allo spettacolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!