Iscriviti

NFL 2017, divisional playoffs: Vikings da infarto, vincono allo scadere

Gara incredibile e dalle emozioni infinite quella tra i Minnesota Vikings e i New Orleans Saints: vincono proprio all'ultimo lancio i Vikings. Nelle altre gare passano i Jaguars, gli Eagles e i Patriots.

Altri sport
Pubblicato il 16 gennaio 2018, alle ore 00:43

Mi piace
8
0
NFL 2017, divisional playoffs: Vikings da infarto, vincono allo scadere

La settimana della NFL dedicata ai divisional playoffs ha una gara protagonista tra le quattro in programma: la sfida dalle emozioni infinite tra i Minnesota Vikings e i New Orleans Pelicans. Minneapolis gioca bene nel primo quarto, New Orleans viene ben contenuta dalla difesa e i Vikings vanno sul 10-0, risultato che si amplia nel secondo quarto, quando i Vikings segnano un altro touchdown e vanno sul 17-0, con l’attacco dei Saints a secco.

I colpi di scena iniziano nel terzo quarto: i Saints si sbloccano a 1 minuto e 13 secondi dalla fine del terzo periodo con un touchdown, con il risultato riaperto sul 17-7, ma è il quarto periodo a vedere concretizzarsi quella che è stata la partita più emozionante della stagione. Minnesota guadagna tre punti su calcio, ma con due touchdown rapidissimi New Orleans va in vantaggio 21-20 a 11 minuti dalla fine: in cinque minuti, da zero punti, New Orleans va addirittura avanti. A pochi minuti dal termine Minneapolis torna avanti con un field goal per 23-20, ma New Orleans non molla e a ventinove secondi dalla fine segna con un calcio e manda i 90.000 presenti allo stadio di Minneapolis in silenzio: Saints avanti 24-23.

Con praticamente una sola azione a disposizione, il quarterback dei Vikings Keenum lancia sulla fascia, Diggs riceve a quattro secondi dalla fine, incredibilmente i due difensori dei Saints si scontrano mentre Diggs li dribbla e a tempo scaduto segna il touchdown da urlo per i tifosi dei Vikings, i quali vedono vincere la propria squadra per 29-24.

I Pittsburgh Steelers affrontano i Jacksonville Jaguars: gli ospiti partono forte e ,con due tocuhdown di O’Shaugnessy e Fournette, Jacksonville va subito avanti nettamente sul 14-0. Nel secondo quarto il punteggio si sposta a forza di tocuhdown alternati tra le due squadre, ma alla fine la sostanza non cambia: Jacksonville all’intevallo è in vantaggio di quattrodici punti, 28-14.

Il terzo quarto è quello che riapre la partita: con un touchdown di Bell la gara viene riportata in uno stato di incertezza, con i Jaguars sempre avanti per 28-21. Nel quarto parziale si segna tanto, ma è sempre Jacksonville a condurre: alla fine è avanti per 45-35 e vince facilmente, nonostante il touchdown allo scadere degli Steelers. Jacksonville fa la sorpresa e vince 45-42.

I Philadelphia Eagles scendono in campo con Foles come quarterback, con Wentz infortunato, contro gli Atlanta Falcons. La gara è incentrata sulla difesa e lo si capisce fin dal primo quarto, dove solo Atlanta riesce a segnare con un field goal e a trovarsi avanti per 3-0. Il secondo quarto vede due touchdown: quello di Philadelphia manca il punto addizionale, e così prende “solo” sei punti su sette, ma Philadelphia segna anche con un calcio, mentre Atlanta va in meta con Freeman: Atlanta all’intervallo è avanti di misura per 10-9.

Il secondo tempo è ancora più spezzettato e con attacchi inefficaci per far male alle difese: per Philadelphia nel terzo quarto c’è un altro field goal e si va sul 12-10 a suo favore, il quarto periodo è ancora favorevole per gli Eagles, che mettono a segno un altro calcio, mentre Atlanta non riesce a trovare il touchdown della vittoria: Philadelphia batte i Falcons per 15-10 e avanza alla finale di conference.

I New England Patriots della leggenda Tom Brady affrontano i Tennessee Titans, i quali sono intraprendenti e ben organizzati nel primo quarto e vanno in vantaggio con un touchdown di Davis: Tennessee è avanti 7-0. Nel secondo quarto c’è lo spazio solo per Brady ed i Patriots: Brady lancia in touchdown sia White che Hogan, mentre White ci pensa da solo a bissare il suo touchdown: i Titans sono neutralizzati e i Patriots conducono all’intervallo per 21-7.

Nel terzo quarto Bolden chiude la partita con un suo touchdown in corsa e il periodo vede avanti i Patriots per 28-7. Nel quarto periodo Gronkowski (Patriots) e Davis (Titans) chiudono il punteggio su un netto 35-14 a favore dei New England Patriots.

Domenica 21 gennaio 2018 ci saranno le due finali di conference, le porte di accesso al SuperBowl. Alle 21.05 italiane comincerà la finale della AFC tra i New England Patriots e i Jacksonville Jaguars, mentre alle ore 00.45 si sfideranno nella finale NFC i Philadelphia Eagles e i Minnesota Vikings.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La gara da infarto tra i Minnesota Vikings e i New Orleans Saints ha ricordato a tratti il SuperBowl dello scorso febbraio, solo che qui le emozioni sono state alternate e forti per ognuna delle due squadre, mentre a febbraio ci fu la rimonta storica dei Patriots. Proprio i Patriots per me sono ancora i favoriti per la vittoria finale dopo il successo netto sui Titans, mentre i Jacksonville Jaguars hanno vinto sorprendendo gli Steelers con l'attacco e non con la proverbiale difesa. Philadelphia fatica ma merita la finale di conference, e su Minnesota è già stato detto tutto. Il mio pronostico, vediamo se ci azzecco, è quello di un SuperBowl LII tra i New England Patriots e i Minnesota Vikings.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!