Iscriviti

NBA Playoffs 2017, 16 maggio: Golden State fa sua gara 2

Un punteggio di 136 a 100 consente ai Golden State Warriors di scavare un solco irrimediabile tra loro ed i San Antonio Spurs, senza Kawhi Leonard. Gara 3 e gara 4 si disputeranno in Texas.

Altri sport
Pubblicato il 17 maggio 2017, alle ore 13:18

Mi piace
14
0
NBA Playoffs 2017, 16 maggio: Golden State fa sua gara 2
Pubblicità

Nella notte degli NBA Playoffs di martedì 16 maggio 2017 si è disputata gara 2 della finale della Western Conference tra i Golden State Warriors ed i San Antonio Spurs, conclusasi con la nettissima vittoria dei padroni di casa per 136 a 100, i quali si pongono sul 2-0 nella serie di finale, la quale si tradsferirà successivamente a San Antonio.

Nel primo quarto di gioco i Warriors costruiscono sin da subito la loro vittoria e per San Antonio non c’è proprio nulla da fare: il punteggio è gia sul 33 a 16 a favore di Golden State. Nel secondo quarto il dominio continua e raggiunge proporzioni incredibili per una finale di Conference, con i Warriors che si portano sempre più avanti per 72 a 44.

Con la gara già chiusa nel primo tempo i Warriors continuano nel loro netto predominio e dilagano lasciando ai Spurs solamente le briciole: terzo quarto a favore dei padroni di casa per 106 a 75. Nell’ultimo periodo c’è spazio solo per il garbage time e la gara si trascina velocemente verso la fine, con i Golden State Warriors che conquistano la vittoria con il finale di 136 a 100.

Nei Warriors prestazione superlativa di Stephen Curry che, senza mettere il piede sul parquet nell’ultimo quarto, segna 29 punti, 7 assist e 7 rimbalzi, mentre il suo compagno di squadra Patrick McCaw mette a segno 18 punti, 5 assist e 3 rimbalzi. Nei Spurs Jonathan Simmons sostituisce bene Leonard con 22 punti, 3 assist e 3 rimbalzi, ma gli altri texani sono tutti largamente insufficienti e non supportano per niente la loro squadra.

Gara 3 e gara 4 si disputeranno entrambe a San Antonio con due partite che cercheranno di rilanciare le ambizioni dei texani, ma una sconfitta in gara 3 significherebbe eliminazione anticipata, visto che nessuna squadra nella storia dei playoffs ha mai recuperato da uno 0-3 di svantaggio nelle gare disputate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - La vittoria dei Warriors contro i Spurs in gara 2 certifica il netto predominio dei padroni di casa rispetto ai loro avversari, i quali senza la presenza di Kawhi Leonard si sono dimostrati molto vulnerabili e non certo la squadra che ha dato del filo da torcere ai Warriors nel corso della regular season. Un dominio dei Warriors è possibile che continui anche nelle gare disputate a San Antonio: i Warriors sembrano già lanciati verso la finale NBA e si presenta a tutti come la grande favorita per la conquista dell'anello.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!