Iscriviti

Giro d’Italia 2017, prima tappa e maglia rosa a sorpresa

Nella prima tappa del Giro d'Italia, la frazione da Alghero ad Olbia (206 km) viene vinta a sorpresa dall'austriaco Postlberger che conquista in un solo colpo successo di tappa e maglia rosa.

Altri sport
Pubblicato il 6 maggio 2017, alle ore 02:08

Mi piace
9
0
Giro d’Italia 2017, prima tappa e maglia rosa a sorpresa
Pubblicità

L’edizione numero 100 del Giro d’Italia è partita da Alghero ed ha visto concludere la prima tappa ad Olbia dopo 206 km di percorso su un tracciato molto accidentato e pieno di insidie. Il Giro, d’altronde, promette spettacolo a tutte le tappe e se gli interpreti fanno la giusta parte, ogni tappa può essere molto interessante da seguire.

Una fuga di sei corridori caratterizza la prima parte della tappa, e nel gruppetto trovano spazio due italiani, Mirco Maestri e Cesare Benedetti; il vantaggio massimo del gruppetto in fuga raggiunge i 7 minuti nei pressi di Sassari, su un percorso pieno di salite e discese, ma piano piano il vantaggio va riducendosi, il plotoncino dei fuggitivi si rìduce e si spezza sulle rampe impervie dello strappo di San Pantaleo, 3,3 km di salita al 5,6% di pendenza media e con il 12% di pendenza massima in alcuni punti.

Il gruppo calcola bene la fase di rientro della fuga ed i treni delle squadre dei velocisti, tra cui Andre Greipel e Ewan, riprendono gli ultimi fuggitivi a 3,6 km dall’arrivo di Olbia. La situazione è perfetta ed ideale perché gli sprinter più veloci, come Greipel, Ewan, Nizzolo e Modolo si presentino in lizza per la vittoria di tappa.

Il finale, però, è tutto a sorpresa: dal gruppo, con un’azione incredibile, esce il quasi sconosciuto Lukas Postlberger, 25enne austriaco della Bora-Hansgrohe, anticipando tutti; persino i treni delle squadre dei velocisti non riescono a chiudere la fuga di Postlberger, che riesce appena in tempo a chiudere la tappa prima della volata, con Ewan che arriva secondo, Greipel è terzo, quarto Nizzolo e quinto Modolo.

Con Postlberger in maglia rosa, domani la corsa rosa percorrerà 221 km in una tappa molto complessa da Olbia a Tortolì, una tappa di mezza montagna con continue salite e discese.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - La prima tappa è stata vinta a sorpresa dall'austriaco Postlberger che, con uno scatto imperioso, quando sembrava impossibile fuggire dal gruppo dei velocisti, è riuscito a prendere un piccolo distacco che è stato decisivo per conquistare la tappa che da Alghero trovava arrivo ad Olbia. Il Giro del Centenario parte con i migliori auspici: spettacolo garantito ad ogni tappa, su un percorso difficile e pieno di insidie, in grado di mettere alla prova i corridori, i quali dovranno essere sempre sul pezzo per conquistare una buona posizione in classifica.

Lascia un tuo commento
Commenti
Costantino Ferrulli

06 maggio 2017 - 09:32:48

I velocisti e le loro squadre hanno fatto la figura dei polli!

0
Rispondi