Iscriviti

Sara Errani fuori ai quarti del Roland Garros

Una partita senza storia quest'oggi disputata tra l'italiana Sara Errani e la tedesca Andrea Petkovic, dove la seconda vince con un facile 2-6 2-6, in un incontro che è durato appena 60 minuti

Altri sport
Pubblicato il 5 giugno 2014, alle ore 09:18

Mi piace
0
0
Sara Errani fuori ai quarti del Roland Garros

Dopo la finale del 2012 e la semifinale dell’anno scorso, si ferma ai quarti il cammino di Sara Errani al Roland Garros. La Romagnola si è arresa con il punteggio 6-2 6-2 alla tedesca Petkovic. Il match è slittato per ben 3 ore per pioggia.

Il match inizia subito bene per la nostra Sara Errani, che si porta subito sul 2-0, ma dopo si è dovuta arrendere a tante cose. In primis, ad un’avversaria che è davvero in forma smagliante. La Petkovic, infatti, ha giocato quasi un match perfetto, sfruttando tutte le debolezze della romagnola. Si mette anche la sfortuna contro Sara Errani, per colpa delle condizioni meteo davvero sfavorevoli per giocare a tennis. La partita rimandata per tre ore ed il vento hanno complicato di più i servizi della Errani. Così la Petkovic recupera dallo 0-2 al 6-2; dopo questo set perso, arriva il definitivo crollo per la romagnola, che perde 6-2 6-2 in un match che è durato soltanto 62 minuti.

La romagnola ammette di essere arrivata a questo quarto di finale con poca forza nelle gambe, dicendo di essersi sentita stanca e spenta, poi aggiunge “tra Roma dove ho raggiunto la finale e qui a Parigi ho giocato tante partite tra singolo e doppio e non è facile. La fatica, la tensione, la voglia di far bene. In più al Foro Italico mi sono pure fatta male. I quarti a Parigi sono un grande risultato”.

Sara Errani in questo torneo vede giustamente solo il bicchiere mezzo pieno, ammettendo che deve riposarsi dopo questo torneo ma prima c’è il doppio con la Vinci e spera di andare il più avanti possibile. Per la Petkovic è la prima semifinale che arriva in un Grande Slam. La semifinale si giocherà contro Simona Halep, che è quarta al mondo ed ha battuto la Kuznetsova con lo stesso risultato (6-2 6-2), in un match durato un’ora e 19 minuti.

La pioggia non favorisce un grande spettacolo a questo match e così fra due giocatrici dal palleggio sostanzialmente affine vince la continuità di Simona Halep che gioca sì più piatta, ma con meno della metà dei gratuiti della Kuznetsova.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!