Iscriviti

Champions League volley: Trento vince 3-2 contro Perugia al Golden set passa Trento

Al PalaTrento, tutto esaurito, si è disputata la partita valevole per la finale Champions tra Itas Trentino Volley e Sir Safety Conad Perugia. I risultati sono stati: 25-21; 21-25; 25-16; 20-25; 13-15; Golden set 17-15.

Altri sport
Pubblicato il 8 aprile 2022, alle ore 16:04

Mi piace
2
0
Champions League volley: Trento vince 3-2 contro Perugia al Golden set passa Trento

Ascolta questo articolo

Al PalaTrento si è giocata il match di volley Champions League valevole per la finale tra l’Itas Trentino Volley e Sir Safety Conad Perugia. Gli arbitri sono stati Cambré e Cesare. 

Lorenzetti alennatore della Itas Trentino Volley ha messo in campo: Kasiyski, Sbertoli, Michieletto, Lavia, Podrascanin, Lisinac, Libero Zenger.

Grbic allenatore di Sir Safety Conad Perugia ha schierato: Giannelli, Anderson, Solè, Leon, Rycklicki, Plotnytskyi libero Colaci. 

Il primo set inizia sul 2-2 con una pipe Michieletto, mentre Perugia va sul 5-7 con una diagonale Rychlicki. Trento accorcia le distanze con Lavia che sigla il 9-10, poi va sul 15-15 con un ace di Michieletto. Il parziale continua punto a punto fino al 20-20, poi Lavia segna il  23-21 Lavia. Il set si chiude sul 25-21 con un ace di Michieletto.

Il secondo set inizia in equilibrio fino al 3-3, poi Kaziyski sigla il 5-3. Perugia prima con un ace di Leon va sul 5-5, poi sul 6-10 con una parallela di Anderson. Trento con una diagonale di Lavia si porta sul 10-12, mentre un mano out Leon porta i perugini sul 13-17, che con Anderson volano sul 16-21. Un muro di Podrascanin sigla il 21-24, ma un errore di Kaziyski chiude il parziale sul 21-25.

Il terzo set inizia con un parziale di 4-0 per Trento, ma Perugia reagisce con Solè che sigla il 6-3.. Il set prosegue con un ace di Sbertoli che sigla l’11-5, mentre Leon accorcia il punteggio portando gli umbri sul 13-8. Con un muro di Podrascanin i trentini volano sul 17-11, mentre Ricci con un mano out sigla il 19-15.Trento non molla e con un muro di Lavia va sul 22-15, ma una pipe di Anderson porta Perugia sul 24-16. Il parziale si chiude 25-16 con Kasiyski.

Il quarto set parte in equilibrio fino al 5-5, poi un mano out e il muro di Michieletto i trentini vanno sul 7-8. Perugia non demorde e va prima con un ace di Leon sul 11-13, poi con un ace di Anderson sul 14-19. Un muro di Podrascanin sigla il 18-21, ma un mano out di Anderson porta Perugia sul 19-23. Il parziale si chiude 20-25.

Tie break dopo un parziale di 0-2 con Andeerson, un ace di Podrascanin sigla il 2-2. Il set continua in equilibrio fino al 11-11, ma una Perugia combattiva chiude il set 13-15.

Golden set dopo un parziale di 2-0 con Michieletto, Trento continua la sua corsa e con Lavia va sul 7-2. Un ace di Leon accorcia sul 8-4, ma Sbertoli di seconda intenzione porta i trentini sul 11-6. Leon con un mano out e un attacco accorcia il punteggio sul 12-10, Lorenzetti chiede il time out per dire a Michieletto di chiudere il cambio. Il set continua con Perugia che ritorna in equilibrio sul 14-14 con un ace di Leon Il set si chiude 17-15 con un errore di Rychlicki.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Manuela Mariani

Manuela Mariani - La partita è stata da cardio palma, le due squadre degne di essere lì, si sono date battaglia fino al golden set. Trento con Kasyinski che è sceso causa un dolore al ginocchio, ne ha risentito, ma Michieletto il re della partita, ha saputo condurre la sua squadra alla vittoria. Una partita da manuale da mettere nei ricordi più belli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!