Iscriviti

Caso Djokovic, Ryanair lo prende in giro per la sua volontà di non vaccinarsi contro il Covid

La nota compagnia aerea ha risposto su Twitter in maniera ironica al tennista Novak Djokovic, che alla Bbc ha dichiarato di non volersi vaccinare contro il Covid anche se dovesse rinunciare ai prossimi tornei. Ma alcuni utenti non l'hanno presa bene.

Altri sport
Pubblicato il 16 febbraio 2022, alle ore 11:13

Mi piace
0
0
Caso Djokovic, Ryanair lo prende in giro per la sua volontà di non vaccinarsi contro il Covid

Ascolta questo articolo

“Non siamo una compagna aerea, ma facciamo volare gli aerei”. Questo è il tweet che la compagnia aerea Rynair ha usato per rispondere, ironicamente, al tennista serbo e numero uno al mondo, Novak Djokovic. Lo sportivo nelle scorse ore ha rilasciato infatti un’intervista alla principale emittente britannica, la Bbc, spiegando la sua situazione circa la vaccinazione anti Covid. Il tennista ha ribadito la sua volontà di non vaccinarsi contro il Covid-19.

A Djokovic non è bastato essere stato espulso dall’Australia proprio per questo motivo, per il quale non ha potuto partecipare agli Australian Open, di cui Djokovic detiene il primato per vittorie. Lo sportivo si è detto assolutamente certo della sua scelta, e ai cronisti della Bbc ha ribadito che se ai prossimi tornei ci sarà l’obbligo vaccinale lui non parteciperà. “È il prezzo che sono disposto a pagare” – così ha riferito Djokovic alla stampa britannica. 

Utenti divisi

Visto che le parole di Ryanair sono apparse su Twitter, uno dei social network più noti appunto, tantissimi utenti e fan del tennista hanno detto la loro opinione. Alcuni hanno apprezzato il post di Ryanair, mentre altri si sono scagliati contro la compagnia aerea chiedendosi come mai abbia presto questa posizione. 

“Non sono un no vax, ma sacrificherò le prossime competizioni se mi dicessero che devo vaccinarmi” – questa è la frase che Djokovic ha usato durante l’intervista e che Rynair ha poi modificato per far arrivare il concetto al giocatore. Insomma non ci si può non vaccinare se non si è contro la vaccinazione anti Covid, così come non si possono far volere aerei se non si è una compagnia aerea. Tutto qui il concetto. 

“Una strana linea da prendere per un’azienda, deve sempre essere una libera scelta quella di fare ciò che vogliamo con il nostro corpo, non interessa a una compagnia aerea, o a un dipendente brillante. Imbarazzante” – così ha scritto un utente facendo capire quindi di essere contrariato dalle parole di Ryanair.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Sicuramente quella di Rynair è una presa di posizione che francamente si riesce a comprendere poco. Djokovic ha fatto la sua scelta, assolutamente personale e legittima, di non vaccinarsi contro il Covid. Ovviamente la vaccinazione è molto utile nel contrastare la malattia grave, ma ognuno, resta il fatto, ha la sue idee.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!