Iscriviti

Milan-Donnarumma: un nuovo capitolo di un’intricata vicenda

Ieri pomeriggio il giocatore sembrava aver chiuso con il Milan dopo aver twittato in difesa del suo agente, dopodiché chiede scusa ed apre al rinnovo su Instagram con un nuovo post, ed infine afferma di essere vittima di hackeraggio e abbandona i social.

Calcio
Pubblicato il 26 giugno 2017, alle ore 15:05

Mi piace
8
1
Milan-Donnarumma: un nuovo capitolo di un’intricata vicenda
Pubblicità

Milan-Donnarumma, il capitolo di un libro che sembra non avere mai una fine. Inizialmente Donnarumma aveva scritto un post su Twitter dove sembrava aver chiuso definitivamente con il Milan#Donnarumma #Raiola Ieri, Oggi e Domani!“, la sera stessa aveva postato su Instagram una foto che lo ritraeva con la casacca rossonera del Milan scrivendo: “La mia promessa è che, non appena sarà finito l’Europeo, incontrerò la Società insieme alla mia famiglia e al mio agente per discutere del mio rinnovo”.

Facendo così, aveva dato modo di capire di aver deciso di continuare la sua carriera da giocatore professionista con il Milan, squadra che ha sempre amato, messaggio che sembra essere condiviso anche dalla famiglia del portiere, in quanto sia il fratello che il cognato hanno messo ‘mi piace’ al post del diciottenne. Intanto il Milan aveva anche sondato delle piste che portavano a numerosi portieri che dovevano sostituire Donnarumma in caso di partenza del portiere, in pole position vi era Perin del Genoa, ma che ha rifiutato il Milan poiché non si sapeva ancora l’esito della vicenda MIlan-Donnarumma, stesso motivo del no di Neto, portiere della Juventus, che adesso si trova ad un bivio: Spagna (Valencia) o Inghilterra (Watford)?

Subito dopo il post su Instagram del portiere, sembra anche prima della smentita, è Mino Raiola a farsi vivo sui social, postando un tweet molto chiaro: “DONNARAIOLA x HATERS 1-0 What’s next?”.

Tutto bene quel che finisce bene insomma. No, perché quasi due ore dopo il post su Instagram il giocatore ricompare sui social, con un messaggio ben diverso e molto chiaro, dove faceva capire di essere stato vittima di hackeraggio e che non è stato lui a scrivere il post su Instagram ed a causa di questo post ha deciso di chiudere tutti i profili social.

L’idea che l’unico post scritto dall’hacker (o dagli hacker) viene dalla decisione di chiudere il solo profilo Instagram e di lasciare aperto però quello Twitter. Non è chiaro cosa c’è dietro questa vicenda, l’unica cosa chiara è che Donnarumma non ha chiarito affatto la sua intenzione, se restare al Milan o abbandonare il club al quale aveva giurato amore eterno, si attendono aggiornamenti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Giuseppe Pio Madeo - Sinceramente non si sa più cosa pensare sulla vicenda Donnarumma-Milan; inizialmente sembrava essere una storia destinata a finire nel modo più brutto possibile per entrambi, qualche giorno fa invece sembrava esserci una speranza di rinnovo, ed oggi invece una nuova svolta drastica. La storia dell'hackeraggio non sembra molto credibile, anche perché il post su Instagram sembrava la trascrizione del pensiero che Donnarumma ha avuto ed ha dimostrato di avere per un'intera stagione. Che la storia dell'hacker sia tutta un'invenzione di Raiola? Ovviamente non ci sono fonti certe al 100% su questa storia, possiamo solo basarci sulle parole di Donnarumma, che afferma di essere vittima di hacker, e tirare le nostre conclusioni; la mia è che in realtà l'hackeraggio non è avvenuto, e che l'iniziativa di cancellare il post e gli account social siano state prese da altre persone (Raiola) in accordo, ovviamente, con Donnarumma. Consiglio a Gigio di risolvere al più presto la situazione con il Milan, per una questione di rispetto verso la società che lo ha preso quando era un bambino, e soprattutto per i tifosi rossoneri, che non si meritano niente di simile.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

26 giugno 2017 - 21:12:22

Ma prendiamo Meret e togliamoci quest'immaturo di torno...

0
Rispondi