Iscriviti

MotoGp Sepang: trionfo di Pedrosa davanti a Marquez. Rossi 4°

Lo spagnolo Dani Pedrosa ha dominato il Gp di Sepang, in Malesia davanti a Marquez e a Lorenzo, distaccato ora di 43 punti in classifica. Rossi quarto con dedica a Simoncelli

Altri sport
Pubblicato il 13 ottobre 2013, alle ore 10:30

Mi piace
0
0
MotoGp Sepang: trionfo di Pedrosa davanti a Marquez. Rossi 4°
Pubblicità

Un Dani Pedrosa troppo forte, quello visto oggi nel Gran Premio di Malesia, sul circuito di Sepang.

Lo spagnolo, determinato a riprendersi quello che gli era stato portato via lo scorso Gran Premio ad Argon dal suo compagno di squadra Marc Marquez, domina la gara a colpi di giri veloci mettendo dietro il suo compagno di scuderia e le due Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, che hanno dimostrato di non poter tenere il passo delle Honda.

Terzo successo in stagione per Dani Pedrosa e qualche rimpianto per le tante occasioni sprecate di lottare per il tanto agognato primo titolo mondiale.

Infatti la classifica mondiale, a tre gare dal termine del campionato, vede saldamente al comando il 20enne Marc Marquez, con un vantaggio di 43 punti su Jorge Lorenzo e di 54 sul compagno Dani Pedrosa.

Ma veniamo alla gara di oggi a Sepang. Alla partenza, Jorge Lorenzo sopravanza le due Honda, mentre dietro Valentino Rossi, si piazza quarto e prova ad impensierire Marc Marquez. Al sesto giro Dani Pedrosa passa Jorge Lorenzo e scappa, mentre lo spagnolo della Yamaha si ritrova a combattere con Marquez per la seconda posizione. I due danno vita ad un bel duello, a colpi di sorpasso, ma la resistenza di Lorenzo dura pochi giri. Marquez prova a riprendere il compagno di squadra Dani Pedrosa, il quale però dimostra di essere più veloce, attento e determinato e porta a casa la vittoria.

Per l’ennesima volta giù dal podio Valentino Rossi, che dopo l’eccellente qualifica ed un warm-up positivo, è riuscito a tenere il ritmo dei migliori per soli quattro giri, per poi calare alla distanza, terminando quarto. In grande difficoltà, comunque, le due Yamaha, soprattutto nella seconda parte di gara.

Nel finale c’è stato poi un bel duello tra Bautista e Crutchlow per la quinta posizione, conquistata dal pilota spagnolo della Honda Gresini sul filo del traguardo.

Infine, bel gesto di Valentino Rossi, che, tagliato il traguardo, ha percorso la pista con una bandiera numero 58 in memoria dell’amico Marco Simoncelli, morto proprio su questa pista due anni fa.

“Un weekend fortissimo – ha detto Pedrosa -. Ho tenuto un bel passo, ho preso il mio ritmo e conquistato una vittoria importante dopo una settimana difficile. Peccato che ad Aragon sono caduto, sennò..”. Felice anche Marc Marquez, sempre più lanciato verso il titolo: “E’ come una vittoria. La battaglia con Jorge è stata bella e mi ha divertito, peccato però che nel frattempo Pedrosa è scappato… Così, quando ho passato Lorenzo, Dani era troppo avanti, ma va bene così: l’importante è aver lasciato dietro Lorenzo”. Se la prende con le gomme invece un rassegnato Lorenzo: “Ho fatto una grande partenza e ho dato tutto nei primi giri, ma poi la gomma dietro ha cominciato a calare. Ho provato a sorpassare Marquez per metterlo in difficoltà ma le Honda erano troppo più veloci. Il terzo posto era il massimo possibile oggi”.

Appuntamento dunque al Gran Premio d’Australia a Phillip Island, dove al rookie Marc Marquez, basteranno 7 punti in  più di Jorge Lorenzo per laurearsi campione del mondo.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!