Iscriviti

Giro d’Italia: ecco cosa ci aspetta nell’ultima settimana

La corsa rosa si appresta a vivere il gran finale con le Alpi e la cronometro conclusiva da Monza a Milano. Ultime occasioni per Vincenzo Nibali e Nairo Quintana per strappare la maglia rosa a Tom Dumoulin

Altri sport
Pubblicato il 22 maggio 2017, alle ore 00:41

Mi piace
29
0
Giro d’Italia: ecco cosa ci aspetta nell’ultima settimana
Pubblicità

Dopo il terzo giorno di riposo, con un sorprendente Tom Dumoulin in maglia rosa, il Giro d’Italia numero 100 riprende martedì 23 Maggio con le ultime 6 tappe, quelle che definiranno il podio di Milano. Nairo Quintana, secondo con un ritardo di 2’41” e Vincenzo Nibali, quarto a 3’40”, dovranno attaccare in salita per recuperare in classifica, senza sottovalutare il francese Thibaut Pinot, terzo a 3’21”, che punta al podio, alla sua prima partecipazione al Giro.

Ecco nel dettaglio le prossime tappe:

16° tappa Rovetta-Bormio km 222

E’ forse la tappa più impegnativa di questa edizione della corsa rosa. Si affronta dopo 72 km l’ascesa del Mortirolo, 12,6 km di salita al 7,6% di pendenza fino allo scollinamento a quota 1854 metri s.l.m. A seguire i corridori affronteranno lo Stelvio, Cima Coppi di questo Giro d’Italia, 21,7 km di salita per 1549 metri di dislivello fino alla vetta a quota 2758 metri s.l.m.. Si conclude con la salita dell’Umbrailpass (1202 metri s.l.m.) prima di lanciarsi in discesa verso il traguardo di Bormio.

17° tappa Tirano-Canazei (Val di Fassa) km 219

Mercoledì 24 Maggio la carovana affronterà un’altra tappa lunga e impegnativa. Si affronteranno le salite dell’Aprica (1173 metri s.l.m.), del Passo del Tonale (1883 metri s.l.m.), del Giovo. Arrivo in falsopiano a Canazei in Val di Fassa.

18° tappa Moena (Val di Fassa) – Ortisei/St. Ulrich (Val Gardena) km 137

Tappone dolomitico di breve lunghezza, ma con ben cinque Gran Premi della Montagna. Subito dopo la partenza si sale sul Pordoi (2239 metri s.l.m.), poi tocca al Passo Valparola (2200 metri s.l.m.) seguito dal Passo Gardena (2121 metri s.l.m.). La lunga discesa seguente verrà interrotta dalla breve salita del Passo di Pinei (1437 metri s.l.m.). Poi ancora discesa e finale con la salita del Pontives e arrivo a Ortisei.

19° tappa San Candido/Innichen-Piancavallo km 191

Giovedì 26 Maggio altra tappa di alta montagna. Subito in avvio si scala il Passo Monte Croce Comelico, probabile trampolino per una azione da lontano. A metà percorso salita di 11,8 km per il GPM di Sella Chianzutan. Finale con la lunga salita da Aviano a Piancavallo, dove è posto il traguardo a quota 1290 km, dopo un’ascesa di 15,4 km con pendenza media del 7,3% e punte del 14%.

20° tappa Pordenone-Asiago km 190

Ultima tappa in linea per il 100esimo Giro d’Italia e ultime salite. Primi 100 km abbastanza pianeggianti ad esclusione del Muro di Ca’ del Poggio, con punte del 18%. La tappa entra nel vivo con la salita del Montegrappa, oltre 24 km di ascesa con le maggiori difficoltà nei primi km. A seguire una discesa molto insidiosa e la salita del Foza, che si supera a 15 km dall’arrivo di Asiago.

21° tappa Monza (autodromo nazionale)-Milano cronometro individuale km 29,3

Per la chiusura di questa edizione del Giro d’Italia si ritorna al passato con una cronometro individuale dall’autodromo di Monza a Milano. Percorso molto veloce con rilevamenti intermedi ai km 8,8 e 17,4. Traguardo posto in Piazza Duomo dove il vincitore del Giro riceverà il Trofeo Senza Fine.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Costantino Ferrulli - Il Giro d’Italia come di consueto entra nel vivo nell’ultima settimana, quando si affrontano le Alpi. Lo scorso anno le emozioni si susseguirono fino al trionfo di Vincenzo Nibali. Speriamo che anche quest’anno lo squalo dello stretto possa far gioire i tifosi italiani. Dovrà però tenere conto che questa volta anche nell'ultima tappa conteranno i secondi

Lascia un tuo commento
Commenti
Antonio Triolo

23 maggio 2017 - 20:38:08

oggi grande nibali ...

0
Rispondi