Iscriviti

Era il SicDay, si è trasformato in tragedia. Muore Doriano Romboni

Non era certo un ricordo lieto quello che ha guidato i piloti nella pista del Sagittario a Latina, perché la memoria era a Marco Simoncelli, morto in pista a Sepang, in Malesia il 23 ottobre 2011, ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare che la giornata di corse dedicata al giovane pilota scomparso, denominata SicDay, si […]

Altri sport
Pubblicato il 2 dicembre 2013, alle ore 12:33

Mi piace
0
0
Era il SicDay, si è trasformato in tragedia. Muore Doriano Romboni
Pubblicità

Non era certo un ricordo lieto quello che ha guidato i piloti nella pista del Sagittario a Latina, perché la memoria era a Marco Simoncelli, morto in pista a Sepang, in Malesia il 23 ottobre 2011, ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare che la giornata di corse dedicata al giovane pilota scomparso, denominata SicDay, si potesse trasformare nell’ennesima tragedia sulle due ruote.

Durante le prove del SicDay, infatti, è morto, poco dopo il suo arrivo in ospedale, Doriano Romboni, 44 anni, ex pilota che durante gli anni Novanta nel motomondiale aveva disputato 102 gran premi mettendo insieme sei vittorie tra 125 e 250.

Romboni, ha perso il controllo della moto in prossimità di una curva, ha attraversato la pista rimanendo attaccato al mezzo ed è stato poi travolto da un altro pilota, Gianluca Vizziello: è questa, secondo quanto si apprende, la dinamica dell’incidente che è avvenuto poco prima delle 14 sulla pista del Sagittario, lungo la Pontina. Il pilota ha riportato un edema cerebrale e varie fratture e vano è stato il suo trasporto all’Ospedale.

Guido Meda, telecronista del motomondiale su Italia1, era in pista per il SicDay ed è stato tra i primi ad avvicinare Doriano Romboni, insieme a Max Biaggi: ”Non ho capito subito chi era caduto. Quando mi sono avvicinato, ho visto che si trattava di Romboni, privo di sensi. E’ stato choccante. I soccorsi sono stati immediati – racconta ancora Meda – gli hanno praticato il massaggio cardiaco per 11 minuti, in pista”.

I suoi colleghi sono allibiti: ”Non posso crederci. Doriano Romboni un mio amico, rivale di mille battaglie, un combattente con tanto cuore. Che tristezza, ti voglio bene”: Loris Capirossi, ha ricordato con un tweet il pilota ligure. ”Grande uomo che pilotava la moto come pochi altri. Hai saputo farmi capire come si doveva correre con il cuore”, è invece il tweet di Marco Melandri.

La manifestazione non sarà soppressa, e Max Biaggi commenta: «D’accordo con Paolo Simoncelli (papà di Marco, ndr) si è deciso di fare la manifestazione domani a Latina per sostenere la famiglia di Romboni che ha tre figli».

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!