Iscriviti

Stavano guidando per le strade di Houston quando hanno visto nel cielo qualcosa di terrificante!

Era una sera come tante altre e molte persone si trovavano nelle loro auto per rientrare in casa quando hanno assistito ad una scena apocalittica che li ha terrorizzati.

Video incredibili
Pubblicato il 30 marzo 2017, alle ore 08:52

Mi piace
0
0
Stavano guidando per le strade di Houston quando hanno visto nel cielo qualcosa di terrificante!

Houston è una delle città più belle del mondo, una di quelle che molti persone che amano viaggiare vorrebbero poter vedere almeno una volta nella vita anche solo per vantarsi di essere stati nella città nota per la frase “Houston, abbiamo un problema”.

In questo video, vedremo proprio la città di Houston fare i conti con un problema che, anche se non l’entità di quello che è passato poi alla storia, ha senza alcun dubbio terrorizzato i cittadini ed i turisti.

Era una sera come tante, molti passeggiavano per la città, altri stavano guidando nelle loro auto per ritornare a casa quando il cielo imbrunito di Houston di è letteralmente annerito di colpo ed ha lasciato tutti a bocca aperta.

Quello che stava succedendo aveva tutte le carte in regola per essere l’annuncio di un’apocalisse e ha mandato nel panico migliaia di persone in città che si sono ritrovate nel giro di qualche minuto migliaia e migliaia di uccelli sopra la testa.

Una scena terrificante che viene mostrata in questo video a testimonianza di quello che è accaduto quel giorno a Houston e che verrà senza alcun dubbio ricordato anche dai tanti cittadini che l’hanno vissuto in prima persona.

Altrettanto interessante sarà vedere un uccellino alle prese con la sua disabilità che sembra avere le ore contate. Grazie alle cure amorevoli di un uomo, l’uccellino riesce a superare il suo problema e finalmente spicca il volo.

Si tratta dell’ennesima dimostrazione di quanto la disabilità non deve mai essere vissuta come un limite ma come una diversa abilità ed in quanto tale non c’è niente che non possiamo fare se lo affrontiamo in modo diverso.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!