Iscriviti

Si vedono dopo 20 anni al “C’è Posta per te” russo, scatta la rissa

All’equivalente russo di “C’è Posta per te” le risse sono all’ordine del giorno. Ecco quello che è successo durante una storia

Video incredibili
Pubblicato il 19 gennaio 2019, alle ore 14:41

Mi piace
0
0
Si vedono dopo 20 anni al “C’è Posta per te” russo, scatta la rissa

Quando ci lamentiamo della bassa qualità di alcuni programmi della tv italiana dobbiamo tenere a mente il vecchio adagio “Tutto il mondo è paese”. Grazie a Internet, nel corso degli anni, abbiamo potuto ammirare numerosi programmi e pubblicità “trash” da paesi diversi dal nostro.

Negli USA il livello probabilmente è anche più basso rispetto al nostro paese. Anche in Russia non si scherza affatto con lo spettacolo desolante offerto dal “piccolo schermo”. Ad esempio, anche lì esiste un programma pressoché identico al nostro “C’è posta per te”. In quello italiano, che va in onda da 19 anni, le storie sono quasi sempre a lieto fine. Le eccezioni a volte ci sono, indubbiamente.

Ma gli italiani, si sa, sono un popolo cattolico e credono nel perdono. Quindi anche il vicino di casa o lo zio con cui non si parlava da venti anni può essere perdonato e riabbracciato davanti alle telecamere grazie alle parole di Maria de Filippi. In quello russo, invece, la normalità è che gli incontri finiscano in rissa. Cercando su Internet i filmati relativi al programma ci sono lunghe compilation di puntate finite a spintoni, calci e pugni.

Pochi giorni fa è successo di nuovo. Il filmato è oggettivamente clamoroso: si vede un uomo sulla trentina entrare in studio con in mano un mazzo di fiori. Il tizio cammina in maniera tranquilla quando, dal nulla, decide di sferrare un violento pugno a un altro uomo seduto sul divano.

Quest’ultimo ragiona per qualche frazione di secondo e poi esplode: lo rincorre, lo spinge e prova a colpirlo. Poi interviene un terzo soggetto che riesce a dividerli. L’uomo in camicia viene invitato a sedersi e a calmarsi ma, di nuovo, pochi secondi per riprendere il fiato e subito riprova a colpire il tizio in felpa che l’aveva attaccato per primo.

Quest’ultimo, qualche minuto più tardi, si inginocchia e chiede qualcosa alla bellissima ragazza che aveva parlato all’inizio, con una rosa in mano. La donna, però, risponde di no. In tutto ciò, la cosa più bella sono sicuramente le espressioni tranquillissime di molti dei protagonisti del programma.

Il conduttore in particolar modo è davvero impassibile. Oltre agli addetti della security, nessuno realmente interviene per fermare la violenza. Insomma momenti di altissima televisione made in Russia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!