Iscriviti

Scavano per 24 anni e realizzano la buca più profonda della Terra. Ecco cosa hanno scoperto gli scienziati

Dopo aver scavato per ben 24 anni, gli scienziati russi hanno fatto delle scoperte sorprendenti che riguardano appunto la buca più profonda della terra. Ecco di cosa si tratta.

Video incredibili
Pubblicato il 23 marzo 2017, alle ore 12:18

Mi piace
0
0
Scavano per 24 anni e realizzano la buca più profonda della Terra. Ecco cosa hanno scoperto gli scienziati

Ci sono dei misteri che non lasciano in pace alcuni uomini e che non hanno ancora una risposta e che probabilmente mai ne avranno una per via della piccolezza dell’essere umano di fronte all’immensità di Madre Natura.

Ad esempio non siamo mai riusciti a spingerci molto in profondità all’interno della Terra e questo viaggio non sarà mai possibile portarlo a termine per via della sua stessa composizione e per le temperature che si raggiungono man mano che ci si avvicina al nucleo.

Ma quanto è riuscito l’uomo a spingersi in questo viaggio? Quanti chilometri sotto terra è riuscito a scavare? Sembra che finalmente sia stata trovata quella che è ora nota come la buca più profonda della terra.

Si tratta del cosiddetto pozzo superprofondo di Kola,  che il risultato della perforazione della crosta terrestre portato avanti per ben 24 anni dagli scienziati sovietici dal 1970 con obiettivi differenti dalla ricerca di combustibili.

Gli scienziati avevano infatti intenzione di studiare la geochimica e la geofisica della crosta terrestre sottostante ma dopo diversi anni il sito è stato definitivamente abbandonato nel 2008.

Il pozzo superprofondo di Kola si trova nella cittadina di Zapoljarnyj, nella parte centro-occidentale della penisola di Kola ed è lungo più di 12 km e al suo interno si raggiunge una temperatura di 180°C.

Altrettanto interessante sarà vedere un “buco” nell’acqua che sembra essere la porta dell’inferno. Quando guarderete il tutto più da vicino scoprirete di che cosa si tratta realmente ma non potrete che restarne comunque affascinanti.

Ancora una volta la dimostrazione di quanto sulla terra esistano davvero dei luoghi stupendi da visitare sia del tutto naturali che frutto dell’opera dell’uomo e che meritano di essere visti almeno una volta nella vita.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!