Iscriviti

L’ultimo regalo di una figlia al padre malato

Questa giovane coppia ha deciso di sposarsi nell'ospedale dove è ricoverato David, il papà della sposa malato terminale di cancro. La donna ha voluto fargli questo stupendo regalo, ballando con lui nonostante sia bloccato a letto. GUARDA IL VIDEO SOTTO

Video incredibili
Pubblicato il 24 febbraio 2015, alle ore 11:41

Mi piace
0
0
L’ultimo regalo di una figlia al padre malato

Lisa Wilson ha deciso di fare un ultimo grande regalo a suo padre David, malato di cancro allo stadio terminale e costretto su un letto d’ospedale. Infatti, ha deciso di celebrare il suo matrimonio con il suo compagno Robert Pantoja proprio nella stanza d’ospedale dove il padre è ricoverato, rinunciando agli addobbi, ai cori e a tutto ciò di cui una sposa ama circondarsi durante il  suo matrimonio, per dargli un’ultima gioia: la possibilità di vivere insieme questo giorno speciale.

E non solo, perchè Lisa ha voluto ad ogni costo ballare insieme al padre, nonostante lui fosse impossibilitato ormai a muovere anche un passo da solo. Infatti li vediamo prendersi per mano e improvvisare un passo di danza sulle note di “I will always love you” di Whitney Houston, mentre gli invitati, seduti intorno al letto, assistono commossi alla scena. “Non c’è bisogno che ti muovi, voglio ballare con le tue mani”, afferma Lisa quando arriva il momento del ballo.

Anche lo sposo è rimasto commosso dal regalo della moglie e riferisce così le parole del suocero: “Robert, sei fortunato, hai vinto la lotteria. Hai mia figlia”. Purtroppo David Wilson è scomparso qualche giorno dopo il matrimonio della figlia, portando con sè quest’ultima emozione. Che dire, una delle scene più commoventi mai viste, che ha fatto il giro del web.

Insomma, dopo le bellissime immagini di un padre paralizzato che ha voluto realizzare il sogno di ballare con la figlia durante il suo matrimonio, ecco un’altra toccante scena che testimonia l’amore incondizionato di una figlia nei confronti del proprio genitore.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!