Iscriviti

Ex campione di boxe alla manifestazione dei gilet gialli picchia i poliziotti

Parigi, ex pugile prende a pugni un gendarme durante la manifestazione dei gilet gialli.

Video incredibili
Pubblicato il 7 gennaio 2019, alle ore 16:42

Mi piace
0
0
Ex campione di boxe alla manifestazione dei gilet gialli picchia i poliziotti

Un ex pugile è sospettato di aver aggredito due gendarmi a Parigi sabato durante la manifestazione dei gilet gialli, a rendere nota la notizia è stato il Ministro degli Interni Christopher Castaner che su Twitter ha scritto:

“L’individuo che sabato ha attaccato violentemente i gendarmi sul ponte di Senghor si è consegnato alla polizia di Parigi. E’ stato immediatamente preso in custodia e dovrà rispondere delle sue azioni in tribunale”.

Il pugile è stato stato ripreso senza gilet mentre aggrediva un agente nel corso della manifestazione avvenuta sabato a Parigi ed in poche ore è diventato uno degli idoli dei gilet gialli in particolare di quei utenti che diffondono sui social le gesta del loro “eroe”.

Christophe Dettinger è un ex campione francese di pugilato ed è noto a tutti come il “gitano di Massy”, l’uomo è stato ripreso mentre stende al tappeto un gendarme.

La scena è stata filmata sulla passerella che collega il museo d’Orsay al giardino delle Tuileries e si vede l’ex pugile vestito di nero senza il gilet buttarsi nella mischia tra le forze dell’ordine e i militanti e si scaglia contro un agente dandogli dei pugni, nonostante scudo e protezione, l’agente si è ritrovato costretto ad indietreggiare.

Nei filmati si vede anche l’uomo prendere a calci un poliziotto per terra. Un rappresentante dei sindacati della polizia, su Twitter ha denunciato l’atteggiamento dell’ex pugile come vigliacco ma anche i suoi ex coach hanno voluto esprimere il loro pensiero su questo episodio sui vari social.

Il suo ultimo allenatore, Laurent Boucher, ha commentato affermando: “Perché l’hai fatto? Sei uno stron*o”, Boucher l’ha lanciato negli anni 2000 ed è convinto che il suo gesto sia dovuto a qualcosa di grave che sarebbe successa precedentemente con la polizia.

Cristophe Dettinger ha 37 anni ed è padre di famiglia. Nel 2013 si è ritirato dal pugilato ed è attualmente impiegato nell’Essonne. Da sabato era ricercato ed era introvabile nel suo appartamento ma questa mattina si è finalmente presentato alle autorità, ora rischia fino a 5 anni di carcere.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!