Iscriviti

Come curare alcuni disturbi stimolando le dita: ecco un antico metodo giapponese

Esistono delle tecniche antiche giapponesi molto efficaci per la risoluzione di piccoli problemi di salute e stati d'animo come la pressoterapia delle dita: scopriamo insieme lo Jin Shin Jyutsu

Video incredibili
Pubblicato il 4 ottobre 2018, alle ore 11:01

Mi piace
0
0
Come curare alcuni disturbi stimolando le dita: ecco un antico metodo giapponese

Sono tante le persone che ogni giorno vanno alla ricerca di metodi naturali per curare quei piccoli problemi e fastidi della vita di tutti i giorni che non necessitano di farmaci ma che possono essere risolti in poco tempo grazie ad alcune tecniche molto antiche.

La tradizione giapponese è senza alcun dubbio una di quelle più ricche di tecniche per la cura di disturbi del corpo umano e tutte si basano su principi naturali: si tratta di rimedi semplici e efficaci dei quali non potrete più fare a meno.

Fra queste tecniche ve n’è una speciale, nota come Jin Shin Jitsu. Questa tecnica di guarigione si basa sulla pressoterapia e funziona stimolando diversi punti delle dita per attivare un processo di guarigione in altre parti del corpo.

L’immagine mostra quali sono i punti da sollecitare per ottenere i rispettivi benefici in altre aree dell’organismo o per migliorare alcuni stati d’animo come lo stress, la rabbia e riuscire a gestire al meglio anche le preoccupazioni.

Nel video sotto riportato viene mostrato invece come effettuare la pressoterapia. Anche se in lingua inglese, è bene osservare la tecnica della donna nell’applicazione dello Jin Shin Jitsu e scoprirete che è davvero molto semplice.

Sono sufficienti appena 5 minuti di Jin Shin Jitsu al giorno per vedere dei risultati incredibili e che non avreste mai immaginato. Altrettanto interessante sarà vedere una tecnica giapponese per incartare i regali.

Ebbene si, anche un’operazione apparentemente semplice nasconde delle insidie ed imparare ad eseguirla nel modo più corretto vi permetterà di risparmiare del tempo e di confezionare più pacchi con meno carta da regalo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!