Iscriviti

Stati Uniti: sposati da 67 anni muoiono a poche ore di distanza

Arriva dall'America la commovente storia di Floyd e Violet Hartwig, due coniugi sposati da 67 anni che sono morti tenendosi per mano a poche ore di distanza l'uno dall'altra. "Doveva andare così, era destino", ha commentato la figlia della coppia

Notizie Incredibili
Pubblicato il 28 febbraio 2015, alle ore 21:51

Mi piace
0
0

Che si possa morire di un cuore infranto a poche ore dalla morte della persona amata è una cosa ormai ben nota, ma che ancora stupisce e commuove tutti, in quanto dimostrazione di un grande e profondo amore che lega due persone.

Un nuovo esempio arriva dagli Stati Uniti d’America, dove due coniugi sposati da ben 67 anni sono morti a poche ore di distanza, circondati dall’affetto della loro famiglia.La storia vede protagonisti Floyd e Violet Hartwig, di 90 e 89 anni rispettivamente, di Fresno, California. I due si sposarono il lontano 16 agosto del 1947 e sono morti tenendosi per mano lo scorso 11 febbraio, secondo quanto riporta il giornale locale Fresno Bee.

La loro famiglia si è resa conto che qualcosa non andava quando il loro respiro sincronizzato si è interrotto. Floyd è stato il primo ad andarsene, mentre Violet l’ha seguito cinque ore dopo. “Volevano andarsene insieme“, ha detto Donna Scharton, la figlia della coppia, al giornale. “Doveva andare così, era destino.

Violet soffriva di demenza senile da alcuni anni, e la famiglia aveva notato un deciso declino delle sue condizioni di salute nel corso delle vacanze di Natale. A gennaio è arrivata la chiamata dal dottore di Floyd, che ha cominciato alla famiglia che l’uomo soffriva di insufficienza renale e che gli rimanevano circa due settimane di vita.

La famiglia ha quindi deciso di sistemare entrambi i coniugi in ospedale, avendo cura di farli stare nella stessa stanza ed in due letti adiacenti. “Vedevamo che mio padre sentiva molto dolore, ma continuava a dire ai dottori ‘Sto bene, voglio solo che lei stia meglio‘. Era quella la sua maggiore preoccupazione, non il suo dolore, ma che mamma stesse meglio”, dice commossa Donna.
Non erano persone stravaganti“, racconta la figlia. “Erano semplicemente persone decenti che sono sempre rimaste l’una accanto all’altra, indipendentemente dalla situazione in cui si trovavano.”

I due si erano conosciuti da bambini tra i banchi di scuola, ed avevano iniziato la loro relazione dopo il ritorno di Floyd dalla Marina. Prima del declino della loro salute, possedevano un ranch ad Eason, in California. “Mio padre consegnava uova per la J.B. Hill Company, mentre mamma stava a casa ad occuparsi del ranch, e cucinava per tutti. Faceva la colazione per papà ogni mattina alle 4:30.

La coppia ha lasciato tre figli, Donna, Carol e Kenneth, quattro nipoti e ben 10 pronipoti. “Non chiedevano mai nulla“, commenta Cynthia Letson, figlia di Donna. “Tutto quello che hanno sempre voluto era la loro famiglia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!