Iscriviti

Inghilterra: Polizia chiude autostrada per cercare dei genitali

Il teatro della vicenda è Middlesbrough in Inghilterra dove la polizia ha chiuso l'autostrada A66 per alcune ore alla ricerca del pene di un uomo

Notizie Incredibili
Pubblicato il 17 marzo 2014, alle ore 22:00

Mi piace
2
0
Inghilterra: Polizia chiude autostrada per cercare dei genitali

L’agghiacciante vicenda che stiamo per raccontarvi è avvenuta  in Inghilterra più precisamente Middlesbrough, sulla riva destra del Tees. La vicenda ha visto protagonista un uomo di 40 anni di nome Kelvin Hewitt, padre di sette figli  avuti da tre donne diverse.

Il numero di figli dell’uomo fa pensare che Kelvin (per gli amici Kelly) vive la sua vita con un pallino fisso. Questo suo pallino lo ha portato ad avere una relazione con una donna di un uomo particolarmente geloso, il quale nonostante fosse fuori città, è venuto a conoscenza della relazione di sua moglie con Kelvin e non appena tornato a casa gli ha dato la caccia, l’ha rintracciato e si è vendicato dell’affronto subito nel modo più folle e barbaro possibile: gli ha tagliato i genitali e li ha gettati in autostrada.

I poliziotti hanno transennato e chiuso una parte della strada d’uscita dell’ autostrada A66, che si trova a pochi chilometri da Middlesbrough, per compiere le operazioni di ricerca del pene dell’uomo. Le operazioni si sono protratte per alcune ore, al momento non si è a conoscenza se le ricerche abbiano portato ai risultati sperati. Intanto notizie in merito parlano dell‘arresto da parte della polizia di un uomo di 22 anni.

Si legge sul Mirror, che, Kelvin dopo aver subito la gravissima mutilazione è stato tenuto in coma farmacologico per alcune ore, quindi, a causa della grande quantità di sedativi presi e dallo choc subìto, interrogato dalla polizia non è riuscito a fornire informazioni utili sull’ uomo che lo ha aggredito e mutilato. Il giornale britannico in merito alla vicenda riporta anche un intervista ad un amico di Kelvin, il quale dice: ” la punizione di cui è rimasto vittima è un atto barbarico che punisce un buon padre e un lavoratore indefesso“. Su facebook una delle sue figlie ha scritto : “Kelly è stabile in questo momento, speriamo che il suo ricovero sia il più veloce possibile“.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!