Iscriviti

I tratti somatici insoliti degli abitanti della Melanesia

Buona parte della popolazione delle isole Salomone ha capelli biondi e pelle scura; tratti somatici assolutamente insoliti e motivo di curiosità per gli scienziati. I ricercatori avanzano delle teorie, scoprendo cose molto interessanti sulle loro origini

Notizie Incredibili
Pubblicato il 7 luglio 2014, alle ore 16:13

Mi piace
0
0
I tratti somatici insoliti degli abitanti della Melanesia

Buona parte degli abitanti dell’arcipelago delle Isole Salomone ha dei tratti somatici particolari e insoliti generalmente incompatibili tra di loro. Infatti, un quarto della popolazione ha i capelli biondi e la pelle scura, una combinazione che lascia esterrefatti gli esperti di genetica, che non riescono a capire quale sia l’incrocio che abbia generato questo aspetto.

La teoria più credibile è finora quella che l’incrocio possa essere stato generato da precedenti incroci con le popolazioni europee, soprattutto per la presenza di tedeschi e inglesi nella zona da tempo, ma i capelli biondi risultano incomprensibili, visto che di solito è un carattere recessivo e non dominante. Secondo le teorie locali, i capelli biondi sono dovuti non solo ad una alimentazione ricca di pesce, ma anche e soprattutto all’esposizione al sole.

Ultimamente si sono fatte diverse ricerche sull’argomento, e la realtà è invece molto diversa. Infatti, la vera causa è una mutazione genetica casuale, motivazione che ha attirato l’attenzione degli scienziati che li ha spronati ad approfondire la questione. La cosa che ha anche spinto ad indagare è stato il fatto che la tonalità di biondo degli abitanti è uguale per tutti, e non esistono tonalità intermedie, né più chiare né più scure.

Le ricerche dei genetisti hanno portato alla luce che i biondi hanno una versione diversa di un gene, chiamato il TYRP1, che codifica le proteine coinvolte nella pigmentazione: anche una singola differenza nella catena genetica stabilisce l’esatto colore dei capelli, con una notevole riduzione di melanina. Il fatto che la popolazione vive in specifiche comunità, per così dire chiuse, determina la diffusione del gene in maniera preponderante.

Gli scienziati insistono nel dire che questa scoperta è davvero molto importante e dichiarano: “Se puoi trovare un gene per i capelli biondi che esiste solo in Melanesia e da nessun’altra parte, non c’è ragione che questo genere di cose non esista in tutto il mondo in popolazioni sotto-rappresentate, e non riguardi solo i capelli, ma magari anche predisposizioni alle malattie”. Ulteriori approfondimenti potrebbero rivelare dunque scoperte inaspettate, in grado anche di migliorare la qualità della vita.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!