Iscriviti

Daytona Beach: scioccante salvataggio in mare (Video)

Un grido d'aiuto disperato quello che proviene da un'auto finita in mare con a bordo tre bambini e la madre, alla guida del mezzo. I piccoli verranno affidati ad un parente quando saranno dimessi. Il video del salvataggio sta facendo il giro del mondo

Notizie Incredibili
Pubblicato il 8 marzo 2014, alle ore 20:22

Mi piace
0
0
Daytona Beach: scioccante salvataggio in mare (Video)

Lo scioccante salvataggio è stato effettuato dalla polizia locale di Daytona Beach. “Mamma sta cercando di ucciderci! Per favore aiutateci!” questo il disperato grido di aiuto di due bambini intrappolati in un’auto finita deliberatamente in mare per mano della madre.

Simon Besner, un turista canadese, presente sul posto, ha girato un video che, in queste ore, sta facendo il giro del web per la drammaticità dell’evento che racconta.

Nel video si vede, inoltre, il comportamemento della madre che, uscita dal finestrino, prosegue senza preoccuparsi dei bambini ancora dentro l’auto; il salvataggio dei bambini non è stato semplice, soprattutto quello del piccolino, che è stato raggiunto dai soccorritori attraverso il portellone posteriore in una disperata corsa contro il tempo. “E’ stato spaventoso”, ha dichiarato Besner.

daytona-beach-auto-in-mare

La madre dei bambini è stata vista mentre si dirigeva con la sua auto verso l’oceano deliberatamente, con a bordo i tre figli, due femminucce ed un maschietto, rispettivamente di 3, 9 e 10 anni, in un tentativo di omicidio-suicidio. I bambini, seduti sul sedile posteriore con la cintura allacciata, quando hanno capito le intenzioni della madre, hanno iniziato ad urlare chiedendo disperatamente aiuto a coloro che si trovavano sul lungomare.

Tim Tesseneer, di Rutherfordton, North Carolina, era lì ed ha assistito alla scena: “I due bambini sul sedile posteriore piangevano e si sbracciavano urlando: -“la nostra mamma sta cercando di ucciderci, per favore aiutateci“-“. Si è subito lanciato tra le onde, insieme ad altre persone presenti, per cercare di liberare i piccoli dal minivan che veniva sempre più risucchiato dalla corrente. L’uomo è riuscito prontamente a far uscire i due bambini più grandi dall’auto non accorgendosi, però, della presenza del piccolino di cui è stato informato dai fratelli.Sono stati dei momenti di grande preoccupazione e di frenesia, una vera e propria corsa contro il tempo, contro l’avanzare delle acque.

La madre, invece, in evidente stato di shock, non ha detto una parola agli uomini che cercavano di liberarli: “La madre non ha detto una parola. Non ci ha detto nulla di un terzo bambino. Aveva uno sguardo strano sul suo volto, non so descriverlo. Era solo uno sguardo terribilmente vuoto” ha riferito Tesseneer.

Il personale medico, accorso sul posto, ha inizialmente ipotizzato un malore alla base della sfiorata tragedia, ma i testimoni sono pronti a dichiarare il contrario: “La prima volta che stava andando alla deriva nell’oceano, abbiamo pensato che forse stava accadendo un incidente” ha dichiarato Donna Pratt all’emittente Wesh.com; “Ma quando le persone presenti sono accorse per aiutarla, lei ha tirato dritto per andare nell’oceano. E’ difficile credere che sia stato un incidente”.

I bambini, al momento ricoverati, verranno affidati ad un parente di Orlando, mentre la madre, anch’essa ricoverata, dovrà rispondere dell’accaduto alle autorità competenti, alle quali, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe stata segnalata nei giorni scorsi dai familiari insospettiti da un comportamento anomalo.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!