Iscriviti

Il bambino che a 3 anni pesa 70 chili: ha sempre fame

Un vero dramma, la vicenda del piccolo che abita in Brasile: il bambino ha solo tre anni e pesa 70 Kg. Il piccolo è affetto da una malattia genetica rara, la sindrome di Prader-Willi, che stimola sempre la sensazione di fame

Notizie Incredibili
Pubblicato il 2 ottobre 2014, alle ore 18:10

Mi piace
2
0
Il bambino che a 3 anni pesa 70 chili: ha sempre fame

La notizia del bambino che ha sempre fame ha davvero dell’incredibile! La vicenda viene dal Brasile, paese dove vive il piccolo insieme ai genitori. Nulla dalla nascita avrebbe fatto pensare a un simile cambiamento; il bambino è nato di un peso perfettamente normale, pesava 2,9 chili, ed è stato solo dopo che il suo peso è cresciuto a dismisura.

Da frequenti controlli effettuati dai genitori è stato constatato che il bambino cresceva in media 2 chili e 700 grammi al mese, e oggi, all’età di 3 anni, il piccolo pesa ben 70 kg. Il suo corpo è una massa di grasso così ingombrante che il piccolo non riesce a camminare bene e a muoversi come un bambino normale. E’ evidente che qualcosa non è andata per il verso giusto; al piccolo infatti è stata diagnosticata una malattia genetica rara, la sindrome di Prader-Willi, che ha come caratteristica la sensazione di avere sempre fame. Il bambino ha continuamente il desiderio irrefrenabile di mangiare, e tanto anche. I genitori del piccolo hanno dichiarato che il loro bambino riesce a mangiare cibo fino a 5 volte di più di quanto possono fare i bambini della sua stessa età.

I disturbi di questa malattia rara si presentano sin dalla prima infanzia e sono dovuti per la maggior parte a dei disturbi ormonali. Questi disturbi dovrebbero col tempo alternarsi, ma spesso sono causa di gravi obesità che si verificano anche durante l’adolescenza. Una malattia terribile, che un bimbo di tre anni non può controllare e che nemmeno i genitori sono in grado di gestire. L’appetito manifestato sin da piccolo è dovuto ad una disfunzione dell’ipotalamo, un difetto genetico che lo accompagnerà per tutta la sua vita. Il bambino, con già diverse difficoltà motorie, potrà soffrire anche di altri disturbi, come lentezza nei movimenti, disturbi del sonno, comportamento compulsivo e altri problemi legati alla malattia. I genitori sono preoccupati; nulla possono fare per arginare la malattia, se non aspettarne il decorso e gli sviluppi che avrà sul loro bambino.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!