Iscriviti

Auckland: commovente vicenda di un 12enne presto cieco

Ad un 12enne di Auckland è stata diagnosticata una malattia agli occhi che lo renderà cieco. Il ragazzo chiede di vedere le bellezze del mondo. Il web si scatena per esaudire il suo desiderio

Notizie Incredibili
Pubblicato il 8 marzo 2014, alle ore 14:59

Mi piace
0
0
Auckland: commovente vicenda di un 12enne presto cieco

In questi giorni sta commuovendo il mondo intero la storia di Louis Corbett, il dodicenne neozelandese di Auckland, a cui è stata diagnostica una retinite pigmentosa, un male molto raro ed irreversibile degli occhi che presto lo renderà completamente cieco.

Il piccolo sta affrontando il suo destino con enorme coraggio nonostante l’enormità di quanto gli sta accadendo, con l’aiuto dei suoi genitori. Prima del grande buio, però, Louis ha espresso un ultimo grande desiderio: poter vedere le bellezze del mondo per poterle poi tenere a mente quando la malattia lo avrà reso cieco.

Della lista redatta da Louis fanno parte il Grand Canyon, le cascate del Niagara, l’Empire State Building, perfino il quartier generale di Google, in California. E soprattutto, sempre negli Stati Uniti, la città di Boston, dove ha voluto assistere a una partita della sua squadra Nba del cuore, i Celtics: la squadra, infatti, si è fatta in quattro per accogliere il ragazzo suscitando la compassione di tutti, sopratutto del presidente del club il cui figlio 21enne è cieco a causa della stessa malattia di Louis.

louis-corbett-presto-ciecoLa richiesta del piccolo Louis è abbastanza dispendiosa da realizzare, per cui i genitori hanno dato vita ad un’associazione sul web per raccogliere i fondi necessari, attraverso il cosìdetto “crowdfunding”. Tutto questo non è passato inosservato ed ha toccato molti cuori, tanto da raccogliere in pochissimo tempo una somma consistente per iniziare ad esaudire i desideri del piccolo che sta commuovendo il mondo per il suo triste destino. Pare che l’associazione di raccolta fondi sia riuscita a racimolare ben 25mila dollari, parte dei quali versati da Warren Casey, il Ceo di una software house americana che, oltre alla generosa offerta, ha regalato alla famiglia del ragazzo tutte le miglia di volo gratis accumulate negli ultimi anni per aiutare Louis a realizzare il suo desiderio.

Grazie alla generosità di tante persone, dunque, il giovane Louis sta realizzando i suoi desideri; un bambino normale ha tutta una vita per realizzare, mentre per lui il tempo stringe visto l’avanzare incalzante della malattia. Il destino che lo attende è dei più tristi, specie visto che si tratta di un bambino, ma il viaggio che sta intraprendendo gli regalerà bellissimi ricordi da conservare nella memoria durante il lungo buio che lo attende.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!