Iscriviti
Roma

È morto Paolo Paoloni, il Megadirettore galattico di Fantozzi

All'età di 89 anni scompare Paolo Paoloni, l'attore nato in Svizzera conosciuto, dal grande pubblico, per aver interpretato il personaggio del "Megadirettore Galattico" in Fantozzi.

Cinema e Tv
Pubblicato il 10 gennaio 2019, alle ore 01:56

Mi piace
4
0
È morto Paolo Paoloni, il Megadirettore galattico di Fantozzi

Nella giornata del 9 gennaio scompare l’attore Paolo Paoloni, divenuto celebre al pubblico italiano per aver interpretato il ruolo del Duca Conte Maria Rita Vittorio Balabam, conosciuto semplicemente come il “Megadirettore Galattico”, nei film dove è protagonista il ragionier Ugo Fantozzi, personaggio ideato da Paolo Villaggio.

Ad annunciare la morte dell’attore è stato il suo amico Domenico Fortunato, su Facebook: “Oggi ci ha lasciati Paolo Paoloni. […] è stato uno dei primi attori che conobbi più di trenta anni fa quando arrivai a Roma. […] nella sala prove, mi sedevo lontano dagli attori ed assistevo in silenzio ascoltando ogni battuta ed ogni respiro. Ho visto tanti suoi spettacoli. Paolo era un grande attore ed un uomo squisito, di rara educazione e con una eleganza ed una misura in scena che lo rendevano un attore britannico. […] Grazie Paolo, la terra ti sia lieve”.

La carriera 

Paolo Paoloni è nato il 24 luglio 1929 a Bodio, un comune svizzero di 1.037 abitanti del Canton Ticino, nel distretto di Leventina, parte della Regione Tre Valli, anche se è originario di Ancona. Inizia a lavorare nel mondo cinematografico grazie al regista Luciano Salce, per il quale recita in “La pecora nera” e “Il prof. dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue”.

Il grande successo viene raggiunto da Paolo Paoloni grazie al personaggio del “Megadirettore Galattico“, il “signore” assoluto della Megaditta. Assume, nei film di Fantozzi, il ruolo del cattivo nei confronti degli altri dipendenti: in particolar modo, se la prende spesso con Ugo Fantozzi.

Resta comunque uno dei personaggi più amati della sega, e appare in quasi tutti i film del ragioniere (Fantozzi, Il secondo tragico Fantozzi, Fantozzi in paradiso, Fantozzi – Il ritorno, Fantozzi 2000 – La clonazione). L’attore ha lavorato fino al 2018, grazie a Carlo Verdone, che lo chiama nel film “Benedetta follia“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Scompare uno dei pilastri dei film di Fantozzi. L'attore è stato amato sia dai più grandi che dai più giovani, e il suo personaggio nei film di Fantozzi resterà sempre memorabile per il pubblico italiano. È un gran dispiacere leggere della sua morte, poiché resta uno dei più grandi professionisti del nostro cinema

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!