Iscriviti

Una ricerca statunitense elegge le auto coreane come le migliori sul mercato

L’ultima ricerca della società di analisi JD Power riferita al mercato statunitense, giunge alla conclusione che per qualità ed affidabilità, Genesis, Kia e Hyundai non hanno rivali sul mercato.

Auto
Pubblicato il 27 giugno 2019, alle ore 10:59

Mi piace
6
0
Una ricerca statunitense elegge le auto coreane come le migliori sul mercato

In ambito automobilistico, spesso si è soliti fare dei confronti sull’affidabilità e sulla cura che ogni singolo marchio pone nella costruzione dei propri modelli. Con il tempo, sotto questi punti di vista ad affermarsi sono stati i costruttori tedeschi, considerati nell’immaginario collettivo gli indiscutibili primi della classe.

Eppure negli ultimi anni segnati dall’ascesa dei costruttori coreani, questa nomea sta progressivamente sgretolandosi. Diverse statistiche continuano a premiare i costruttori asiatici, sia dal punto di vista della progettazione che della qualità costruttiva.

Ad andare nella stessa direzione troviamo anche l’ultimo studio condotto dalla JD Power, società di ricerca e di marketing che ha voluto studiare la qualità dei marchi presenti sul suolo statunitense. Per farlo si è proceduto all’analisi di 76.256 opinioni fornite dagli acquirenti di auto nuove, raccolte dopo non meno di 90 giorni di possesso del veicolo.

Dati alla mano, a monopolizzare il podio sono stati i coreani di Genesis, Kia e Hyundai. Genesis, brand di lusso di casa Hyundai, ha registrato solo 63 problemi per 100 modelli venduti, decisamente al di sotto della media del settore che è di 93 problemi per 100 auto. Kia e Hyundai si sono piazzate immediatamente alle spalle con 70 e 71 inconvenienti per 100 modelli venduti.

Fuori dal podio, come primo costruttore non coreano, troviamo la Ford con 83 problemi ogni 100 modelli, seguita da Lincoln e Chevrolet. La peggiore in assoluto è stata la Jaguar con un punteggio di 130, ma non possono gioire nemmeno Land Rover, Mitsubishi e Alfa Romeo, che con i loro risultati occupano la parte più bassa della graduatoria. Dalla stessa ricerca si evince anche la debacle dei marchi giapponesi, che solo qualche anno fa occupavano i vertici della classifica: ora nella top ten figurano solo Nissan, Toyota e Lexus, rispettivamente in settima, nona e decima posizione. Non va meglio nemmeno ai tedeschi, che in tutti i casi hanno collezionato dei risultati al di sotto della media.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Lo si dice già da diversi anni: i costruttori della Corea del Sud non solo hanno raggiunto i marchi storici dell’automobilismo, ma stanno anche facendo meglio di loro. E pensare che solo vent’anni fa non godevano affatto di una buona reputazione, ma puntando sulla qualità, sulla garanzia più estesa dei propri prodotti e sulla ricerca di uno stile più occidentale, sono riusciti a mettere in seria difficoltà i marchi europei, americani e giapponesi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!