Iscriviti

Toyota Yaris: è pronta la quarta generazione dell’ibrida più venduta in Italia

Nei suoi 20 anni di onorata carriera, Toyota Yaris è stata scelta da 4 milioni di automobilisti che hanno apprezzato la concretezza dell’utilitaria giapponese. Sulla scia di questo successo, la quarta serie arriverà nell’estate del 2020.

Auto
Pubblicato il 18 ottobre 2019, alle ore 10:44

Mi piace
12
0
Toyota Yaris: è pronta la quarta generazione dell’ibrida più venduta in Italia

Arrivata sul mercato nel 1999, Toyota Yaris si è presto affermata nel combattuto segmento delle utilitarie. Apprezzata da chi cercava affidabilità, qualità e concretezza, il “piccolo genio” ha stupito non solo gli automobilisti, ma anche diversi giornalisti ed esperti del settore: gli stessi che nel 2000 le hanno attribuito il prestigioso premio di Auto dell’anno.

Ma a 20 anni dalla sua apparizione e dopo 3 serie di grande successo, anche una delle indiscusse regine del segmento B doveva aggiornarsi per continuare a reggere il confronto con la concorrenza. Per farlo si è puntato su una delle caratteristiche che hanno fatto emergere il marchio giapponese nel mondo: la mobilità sostenibile.

Il brand nipponico che si è imposto facendo largo uso della tecnologia ibrida, sulla scia di questa filosofia ha basato il progetto di un modello ancora più efficiente e parsimonioso. Ma la quarta serie non è stata affinata solo dal punto di vista tecnologico. Anche lo stile si è rinnovato, assumendo un’impronta più dinamica e muscolosa. L’idea che ne esce è quella di una piccola che non vuole rinunciare alla sportività, aspetto accentuato dal frontale grintoso e da un posteriore spiovente che l’avvicina al mondo delle coupé.

Più corta di 5 mm rispetto alla serie uscente, la nuova Yaris cercherà di imporsi anche con le dimensioni ridotte che puntano a renderla più agile soprattutto in città. Tutto ciò non andrà però a sacrificare l’abitabilità interna, che è invece migliorata grazie ad un passo allungato di 5 centimetri.

Come anticipato, la quarta generazione punterà forte sull’aspetto tecnologico. Non sorprende quindi il display del sistema multimediale di ben 10 pollici di grandezza che la dice lunga sulle sue ambizioni digitali, così come del resto l’head-up display a colori, una soluzione che nessun altro concorrente del segmento è in grado di offrire. Stesso dicasi per la nutrita disponibilità di dispositivi di assistenza alla guida, oltre alla possibilità di poter equipaggiare il modello con un airbag centrale, ideato per attutire eventuali urti fra le teste di guidatore e passeggero anteriore in caso di collisioni.

Ma a svettare sarà anche la tecnologia sotto il cofano. L’inedito propulsore di quarta generazione Hybrid Dynamic Force 1.5 garantirà un +15% in più di potenza, con una conseguente diminuzione dei consumi del 20%. Il motore offrirà inoltre la possibilità di marciare fino a 130 km/h di velocità massima in modalità solo elettrica. Il debutto al pubblico della nuova generazione dell’ibrida più venduta in Italia è atteso per il salone di Tokyo, mentre l’arrivo sulle nostre strade è previsto per il prossimo mese di giugno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Toyota Yaris si aggiorna da cima a fondo per continuare a stupire e stuzzicare gli amanti della mobilità ibrida. Il modello si propone infatti di ridurre ulteriormente i consumi, andando incontro alle esigenze di chi si muove spesso in città e fa largo uso delle tecnologie digitali. Sotto questo punto di vista, sarà gettonata da chi è costantemente connesso alla rete e vuole muoversi riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!