Iscriviti

Porsche ha presentato l’ottava generazione della leggendaria 911

Al salone dell’auto di Los Angeles, Porsche ha finalmente fatto debuttare l’ottava serie della 911. La sportiva tedesca è stata aggiornata non solo in fatto di stile, ma anche in termini di corredo tecnologico, ora più che mai di assoluto prim’ordine

Auto
Pubblicato il 28 novembre 2018, alle ore 19:32

Mi piace
12
0
Porsche ha presentato l’ottava generazione della leggendaria 911

Per qualsiasi appassionato di auto è il modello più iconico di casa Porsche. Parliamo ovviamente della 911, un mito a quattro ruote che da oltre mezzo secolo stuzzica l’adrenalina di chi non vuole rinunciare alle emozioni forti. In tutti questi anni il suo dna da sportiva di razza non è mai stato stravolto, semmai aggiornato. E anche l’ottava serie appena svelata al salone dell’auto di Los Angeles non è da meno. Disponibile nelle versioni Carrera S e 4S, si pone come obiettivo quello di continuare ad essere un riferimento tra le auto più esaltanti che il mercato è attualmente in grado di offrire.

Rimaneggiare una leggenda non è mai semplice. Da qui a Zuffenhausen non hanno voluto strafare, almeno in fatto di stile.

Le caratteristiche

Alle poche rivisitazioni esterne si è aggiunto un cruscotto ipertecnologico, a cui ha fatto seguito una massiccia scorpacciata di dispositivi di assistenza alla guida.

A far capire le intenzioni della nuova 911, serie 992, è sufficiente osservare il suo frontale che risulta più largo di 45 millimetri. I passaruota capaci di contenere degli pneumatici da 20 pollici di diametro, esaltano la meccanica di una vettura pronta a divorarsi la strada. A garantirlo ci pensano i motori turbo flat-six. I 450 cavalli disponibili permettono di bruciare lo scatto da zero a 100 km/h in meno di 4 secondi. Anche in fatto di velocità massima non si scherza: la sportiva è accreditata di una velocità di punta superiore ai 300 km/h. L’efficienza di questi propulsori è stata migliorata intervenendo sull’iniezione. In fatto di guidabilità ci pensa poi il cambio automatico a doppia frizione PDK dotato di 8 marce.

Ma anche sotto il punto di vista della dotazione tecnologica non si è certo lesinato. E un’auto dalle forme aggressive e muscolose deve oggi disporre del meglio in fatto di dispositivi di assistenza alla guida. In casa Porsche hanno quindi pensato in grande: grazie al Night Vision Assist, si ha infatti a disposizione una termocamera, mentre con la modalità Porsche Wet, si è sempre al corrente di quale sia la quantità di acqua presente sulla strada. Non manca poi il sistema di allerta e di assistenza alla frenata, che rileva il rischio di urti con oggetti in movimento. 

Al posto guida spiccano le linee nette e tese, in cui troneggia il cruscotto ipertecnologico da 10,9 pollici, ispirato alla linea in uso sulle 911 degli anni Settanta. Ma non c’è solo questo. La carrozzeria è interamente realizzata in alluminio, e persino le maniglie sono elettriche, integrate a filo nelle portiere. Anche l’offerta digitale è di primo livello: con App Porsche Road Trip si avrà modo di poter organizzare al meglio i propri viaggi, mentre per calcolare l’impatto ambientale si potrà far uso di Porsche Impact. Con Porsche 360+, si avrà anche modo di poter beneficiare del supporto di un vero e proprio assistente personale. Il tutto ovviamente si paga e a caro prezzo: per la 911 Carrera S bisogna mettere in preventivo non meno di 123.999 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - La Porsche 911 è una vera leggenda che in tutti questi anni si è sempre rinnovata rimanendo ancorata alla tradizione. C’è quindi da scommettere che riuscirà a conquistare il cuori di molti appassionati, pronti ad affondare il piede sull’acceleratore. Ma la Porsche non è solo questo: è un concentrato di sportività, di stile, di innovazione e di piacere di guida.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!