Iscriviti

Opel Astra monterà i fari adattivi IntelliLux LED Matrix che si adeguano alla presenza degli ostacoli

Sulla Opel Astra sono montati i fari adattivi che sono presenti sui modelli più costosi, come la Corsa e la Insignia. Ecco il loro funzionamento e come migliorano la sicurezza.

Auto
Pubblicato il 29 aprile 2020, alle ore 20:06

Mi piace
2
0
Opel Astra monterà i fari adattivi IntelliLux LED Matrix che si adeguano alla presenza degli ostacoli

La nuova Opel Astra monta di serie i nuovi fari IntelliLux LED Matrix adattivi. Si tratta di una nuova tecnologia che consente di avere un’eccellente illuminazione nelle ore notturne. I primi fari a matrice risalgono al 2015 e l’illuminazione è caratterizzata dal fatto che, nonostante la luminosità, chi è avanti all’auto non viene abbagliato.

Insieme alla Corsa e alla Insignia, anche la Astra ora li adotta, ovvero su una versione decisamente più economica rispetto alle prime due citate. Ha spiegato Ingolf Scheider, manager Light Technology: “Vogliamo che i nostri clienti abbiano la massima illuminazione e visibilità in ogni momento, senza dover cambiare funzione su acceso o spento ogni volta e senza abbagliare le auto che provengono in senso opposto. I fari a matrice rendono la guida più piacevole e migliorano la sicurezza per tutti gli utenti della strada”.

Opel Astra: come funzionano i nuovi fari

I nuovi fari della Opel Astra sono caratterizzati da 16 LED, otto per ogni faro, che si adattano autonomamente in base alle condizioni di visibilità. Ad esempio, nelle aree urbane, l’auto accende autonomamente gli anabbaglianti, mentre appena ci si trova su strade extraurbane, o autostrade, sempre in autonomia, si accendono gli abbaglianti. Nel momento in cui l’auto si trova di fronte altre auto o pedoni, l’auto “taglia via” l’abbagliante su di essi, variando continuamente la lunghezza e la distribuzione del cono di luce, lasciando le ottime condizioni di visibilità sulla parte restante del cono.

In questo modo la visibilità resta massima. Questo, logicamente, si traduce in un incremento della sicurezza. Ad esempio, l’auto si adatta più velocemente anche con la visibilità laterale. Ad esempio, se un animale attraversa improvvisamente la strada, i fari si adattano più velocemente concentrando la visibilità su di esso. 

Nel 2015, quando furono proposti per la prima volta da Opel i fari a matrice, la giuria di AUTOBEST composta da giornalisti specializzati di automotive concluse: “I fari a matrice di Opel rivoluzionano l’illuminazione nel mondo dell’auto. Dopo test completi, la giuria fu enormemente impressionata da questo sistema, che può essere descritto in una parola: magico!”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Opel sa il fatto suo. Da decenni è sinonimo di qualità e, onestamente, se dovessi prendere in considerazione un marchio per una futura auto, Opel sarebbe tra i più gettonati. In famiglia abbiano auto della Opel che hanno almeno 30 anni di età: sono ancora in condizioni perfette e la qualità c'è tutta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!