Iscriviti

Nissan Juke: arriverà a novembre la seconda generazione del B-suv giapponese

Dopo aver rivoluzionato il segmento dei crossover compatti, Nissan Juke è pronta a rimettersi in gioco con una nuova generazione che offrirà molto più spazio rispetto alla serie uscente. Per le consegne bisognerà attendere il mese di novembre.

Auto
Pubblicato il 5 settembre 2019, alle ore 17:22

Mi piace
7
0
Nissan Juke: arriverà a novembre la seconda generazione del B-suv giapponese

Sul mercato dal 2010, Nissan Juke ha saputo imporsi nel segmento B-suv grazie ad uno stile originale e grintoso. Venduto in Europa in oltre un milione di esemplari, il crossover compatto rimane una delle migliori alternative per chi cerca un’auto capace di distinguersi dalla massa.

Ma anche un’icona non può certo cullarsi sugli allori, specie se incomincia a sentire il peso degli anni. Proprio per questa ragione, il costruttore giapponese ha voluto assicurare una degna erede alla serie uscente. La seconda generazione della Juke è orami ai nastri di partenza, è sarà disponibile nelle concessionarie a novembre, mese in cui sono previste le consegne dei primi esemplari.

Il nuovo modello si caratterizza in primo luogo per le dimensioni maggiori. La lunghezza di 4.210 millimetri e il concomitante aumento del passo di 10 centimetri, ha permesso una maggior abitabilità interna e l’aumento del 20% della capienza del bagagliaio, che raggiunge ora 422 litri. Tutto ciò non ha però appesantito la linea, che continua a mantenere il celebre tetto quasi “sospeso” tipico delle coupé.

Gli ingegneri hanno concentrato una buona fetta del loro lavoro sulla piattaforma CMF, frutto dell’alleanza tra Nissan e Renault, al fine di renderla ancor più rigida e stabile. Tutto ciò ha permesso di ottenere una vettura ben piantata a terra, ma soprattutto più facile da guidare e controllare durante la marcia. Questa scelta non ha comportato un aggravio in fatto di peso, che a differenza di quanto si possa credere è invece diminuito di 23 kg.

Se all’esterno la vettura ha mantenuto i fari anteriori circolari, la calandra ha invece adottato una nuova linea a Y. All’interno spiccano invece i nuovi materiali soft-touch per il cruscotto, per i pannelli porta e per il poggia ginocchia. Come dispositivi di assistenza alla guida non manca il sistema di frenata intelligente d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, i sistemi di mantenimento della corsia e di individuazione della segnaletica stradale. Per la prima volta su Juke è disponibile la tecnologia ProPILOT, che assiste il guidatore in fase di accelerazione, sterzata e frenata, permettendo di mantenerne la giusta velocità e la giusta distanza dal veicolo che precede.

Infine con il nuovo sistema infotainment NissanConnect è possibile utilizzare Apple CarPlay e Android Auto per replicare le applicazioni del proprio smartphone direttamente sul display touchscreen da 8 pollici presente nella plancia. Come motorizzazione sarà offerto il 1.0 benzina a tre cilindri DIG-T turbocompresso da 117 CV, disponibile sia nella versione con cambio manuale a sei marce che automatico a doppia frizione (DCT) a 7 rapporti. Per quanto riguarda invece il capitolo prezzi, il listino della Nissan Juke dovrebbe partire da una cifra prossima ai 20mila euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Juke ha saputo conquistare una nutrita schiera di automobilisti che sono rimasti folgorati dalla sua linea. E in effetti un’auto di questo genere non passa inosservata, in quanto suscita sensazioni estreme: o la si ama alla follia, oppure la si odia sin dal primo sguardo. Il nuovo modello almeno stilisticamente appare più maturo e convincente, di conseguenza è logico ipotizzare che potrà bissare il successo della serie uscente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!