Iscriviti

Nel 2020 anche Fiesta e Focus avranno una versione mild-hybrid

Dopo la Mondeo, il processo di elettrificazione leggera di casa Ford sarà esteso a due altri storici modelli che rispondono al nome di Fiesta e Focus, le cui versioni mild-hybrid saranno commercializzate nel 2020.

Auto
Pubblicato il 27 marzo 2019, alle ore 17:39

Mi piace
10
0
Nel 2020 anche Fiesta e Focus avranno una versione mild-hybrid

In un mercato dell’auto sempre più orientato all’elettrico, anche un costruttore generalista come Ford non vuole certo farsi trovare impreparato. Essere della partita in un periodo di transizione come quello che stiamo vivendo, migliora non solo le vendite, ma anche l’immagine che i consumatori possono avere dei brand presenti sul mercato.

Oggi più che mai, a spiccare è l’esigenza di conciliare il risparmio con la riduzione dell’impatto ambientale. Ne consegue che i modelli ibridi hanno sempre più risalto, diventando un passo improcrastinabile con il quale ogni costruttore deve fare i conti. Ford ha già imboccato questa strada, non accantonando però lo sviluppo dei motori a benzina. Il celebre EcoBoost ne è un esempio lampante, in quanto ha permesso all’ovale blu di vincere per più anni il prestigioso premio di Motore dell’anno.

Con queste premesse, applicare la tecnologia ibrida a uno dei migliori motori termici presenti sul mercato è stato un atto quasi dovuto. A beneficiare di questa soluzione saranno due dei modelli più venduti dalla casa americana, ovvero Fiesta e Focus. Le specifiche complete saranno presentate ad Amsterdam il prossimo 2 aprile, durante il Go Further Event: ciononostante, non mancano alcune anticipazioni sul propulsore che verrà alloggiato nel 2020 sotto il cofano dell’utilitaria e della berlina compatta.

L’elemento cardine sarà rappresentato da un generatore che farà anche da motorino d’avviamento. Questa componente sarà collegata ad una batteria agli ioni di litio da 48 volt, a sua volta raffreddata ad aria. In fase di accelerazione garantirà quindi un maggior spunto, mentre in fase di frenata, l’alternatore garantirà il recupero dell’energia; il motorino elettrico avrà altresì il compito di ridurre il turbo-lag del 3 cilindri.

Con questi accorgimenti, il sistema ibrido permetterà di ridurre il consumo di carburante, migliorando il confort di guida. Allo stesso tempo, grazie all’implementazione della tecnologia mild-hybrid, Ford rispetterà in pieno i piani annunciati ad inizio anno da Steven Armstrong, vice presidente del gruppo e presidente della sezione EMEA. Quest’ultimo aveva infatti preannunciato l’intenzione della Ford di garantire una versione elettrica per ogni modello presente sul mercato europeo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Una delle frasi più celebri pronunciate da Henry Ford affermava che c’è vero progresso solo nel momento in cui i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti. Ford per sua storia ha sempre cercato di democratizzare i vantaggi delle nuove tecnologie, offrendole di volta in volta ad un costo ragionevole. Speriamo che anche questa volta non si smentiscano, mettendo a listino delle versioni ibride ad un prezzo accessibile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!