Iscriviti

L’industria dei motori, il Covid e le novità per il nuovo anno

L'industria automobilistica è reduce da un anno difficoltoso per molti, con vari problemi: ecco gli eventi del mondo dei motori e le novità riguardanti la prossima Formula Uno con cui tenta la ripresa.

Auto
Pubblicato il 15 gennaio 2021, alle ore 18:40

Mi piace
3
0
L’industria dei motori, il Covid e le novità per il nuovo anno

L’emergenza sanitaria ha scosso profondamente la vita di ognuno di noi e sta segnando un periodo che difficilmente dimenticheremo. Ha scosso l’intera economia e ha colpito basso molti dei suoi settori. Basti pensare al pauroso calo nella vendita di automobili che ha registrato, nella scorsa primavera durante la prima ondata, punte vicine all’80% di perdite, complici le restrizioni sulla mobilità varate dal Governo per il contenimento della situazione. L’odore di un disastro di queste proporzioni non si sentiva da almeno trent’anni.

Il terremoto COVID-19 ha fatto tremare anche i piedi al colosso Ferrari, costretta a spegnere i motori produttivi per un paio di mesi e a reinventarsi fabbrica di valvole per respiratori e raccordi per maschere di protezione per contribuire fattivamente alla lotta contro il virus. Il Cavallino ha inoltre dimostrato di tenere a cuore la salute del suo team: “Back on track” è infatti il nome dell’operazione che ha lanciato per tracciare uno screening delle condizioni di salute dei suoi dipendenti e relative famiglie.

E pare anche che la leggendaria monoposto di Maranello scenderà in pista con qualche chances in più di ritornare sul podio. Il pool di progettisti sta infatti lavorando per aggiungere altri 50 cavalli e quindi spingere più forte il motore per la prossima stagione di Formula Uno.

Rimane deluso invece chi attendeva con trepidazione la trentottesima edizione “Tokio Auto Salon“, annullata a causa dei contagi che neanche nel Paese del Sol Levante accennano a calare. Una brutta notizia per gli appassionati di tuning e modificatori di automobili che dovranno rinunciare a questo raduno mondiale.

Resta invece confermato l’invito al compleanno in casa Guzzi che festeggerà il suo “century” di vita a Genova dove gli spettatori potranno assistere alla sfilata di un centinaio di esemplari di moto “Guzzi” mentre in cielo svolazzerà uno stormo di aerei d’epoca. L’appuntamento è a maggio, Covid permettendo.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Raffaele Nuzzo

Raffaele Nuzzo - Credo che vada posta attenzione a tutto il mondo delle corse e dei motori, che rappresenta spesso delle eccellenze italiane nel mondo. E ovviamente costituiscono un settore che dà grossi introiti in termini di lavoro ed economia. L'articolo vuol quindi porre in evidenza questa sofferenza patita dal mondo dei motori che ci auguriamo possa ritornare "pista" quanto prima possibile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!