Iscriviti

Lamborghini: vendite da record nel primo semestre 2019

La nuova Lamborghini Urus porta il marchio di Sant'Agata bolognese a quota 4.553 vetture consegnate, circa il 96 % in più rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Auto
Pubblicato il 6 luglio 2019, alle ore 19:22

Mi piace
3
0
Lamborghini: vendite da record nel primo semestre 2019

La nuova Lamborghini Urus (prodotta in Emilia) ha portato un contributo sostanziale al marchio di Sant’Agata bolognese: grazie a lei le vendite hanno rilevato un incremento del 96% rispetto al giugno 2018. Questa situazione configura la casa di proprietà di Audi non più come un marchio di nicchia, essendo molto vicine le 10.000 unità consegnate all’anno.

Come accennato, gran parte del merito va alle Urus, con circa 2.693 unità consegnate: successivamente troviamo Le Huracán, che hanno raggiunto le 1.211 unità infine, poi troviamo le Aventador, che sono leggermente in calo rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, con “sole” 638 unità consegnate ai clienti.

I mercati e prospettive del marchio

Gli USA si riconfermano il primo mercato per Lamborghini. Di seguito troviamo la Cina insieme a Taiwan e Hong Kong e, poi, il Regno Unito: infine poi troviamo Germania e Giappone. Il mercato americano è poi anche quello con la crescita maggiore, facendo segnare un aumento del 128% con 1.543 unità vendute: in seguito poi troviamo il mercato Asiatico-Pacifico che ha raddoppiato il numero delle unità vendute con 1.183 autovetture consegnate, Infine troviamo l’Europa, con 1.826 autovetture consegnate.

Il marchio emiliano sta continuando la sua crescita e le prospettive sono sicuramente positive: le previsioni di vendita ritengono che il marchio di Sant’Agata bolognese chiuderà il 2019 con 10.000 vetture consegnate e, con i dati attuali, l’ipotesi è molto plausibile. L’acquisizione da parte del marchio Audi, quindi, è stata molto prospera per il marchio che, comunque, rimane orgogliosamente italiano.

La gamma di vetture e l’ampliamento dello stabilimento

Lo scopo di Lamborghini è quello di raggiungere le 10.000 consegne annue mantenendo le tre vetture attualmente in commercio. Negli scorsi giorni, c’è stato poi un ampliamento delle strutture produttive dello stabilimento di Sant’Agata bolognese, Ci sarà presto poi un ulteriore ampliamento per il reparto verniciatura della Urus.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Di Popolo

Antonio Di Popolo - Anche dopo l'acquisizione da parte di Audi il marchio del toro rimane ancora fortemente italiano e questa crescita è molto positiva. La commercializzazione della nuova Urus è stata una scelta vincente e sta portando il marchio a quote ben più elevate degli anni precedenti: la crescita del marchio non può che far bene al' Italia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!