Iscriviti

Kia: la casa coreana chiude il 2019 con il record di vendite in Europa

Non conosce sosta il successo commerciale del marchio Kia: per la prima volta nella sua storia, nel 2019 il car maker coreano ha venduto in Europa più di mezzo milioni di veicoli. A confermarlo è l’Acea, l’associazione dei costruttori d’auto europei.

Auto
Pubblicato il 29 gennaio 2020, alle ore 13:50

Mi piace
8
0
Kia: la casa coreana chiude il 2019 con il record di vendite in Europa

Kia Motors non si ferma più: per l’undicesimo anno di fila continua a crescere, segnando un promettente +1,7% rispetto al 2018, un dato che consente al brand coreano di conquistare un quota di mercato pari 3,2%, un valore in passato mai raggiunto all’interno dei paesi dell’Unione Europea e dell’Efta.

Così come dichiarato dai vertici della casa costruttrice il cui headquarter europeo si trova a Francoforte, oltre ad aver colpito gli automobilisti in termini di design, i modelli proposti dal gruppo industriale controllato da Hyundai Motor Company hanno convinto anche per la sempre più ampia offerta di propulsioni ibride, ibride plug-in e elettriche

Il 2019 ha segnato un anno particolarmente importante per Kia, grazie all’introduzione dei nostri primi veicoli elettrici di nuova generazione e al lancio di versioni e propulsori aggiornati sulle linee di modelli più apprezzati”, ha dichiarato Emilio Herrera, Chief Operating Officer di Kia Motors Europe. 

Ma, oltre all’introduzione di veicoli pensati per ridurre le emissioni allo scarico, anche il debutto della nuova Ceed e di Stonic hanno incontrato i favori del pubblico, che non considera più il costruttore la cenerentola del mercato, capace esclusivamente di mettere su strada delle auto povere sia a livello qualitativo che tecnologico.

Rivalutare l’immagine è stato quindi il primo passo che ha permesso ai coreani di affermarsi nel Vecchio Continente, e che spiega perché così come documentato dall’Acea, l’associazione dei costruttori d’auto europei, nel 2019 siano stati in grado di vendere qualcosa come 502.845 esemplari.

E le premesse, per l’anno in corso, non possono che essere positive. Dopo aver conquistato la fiducia dei consumatori, Kia punta tutto sul cambiamento delle linee di produzione e di fornitura, che dovranno ancor più adattarsi alla diffusione della mobilità elettrica. Non a caso, nel 2019, l’azienda di Seul ha raddoppiato le vendite di questi modelli rispetto all’anno precedente, lasciando innegabilmente intendere quale dovrà essere la strada da seguire per il 2020.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Qualche decennio fa in pochi avrebbero scelto di comprarsi una Kia. Datate e non belle esteticamente, non potevano competere con i grandi costruttori europei e giapponesi. Poi, investendo e lanciando la campagna sui sette anni di garanzia, qualcosa ha iniziato a smuoversi. Oggi, Kia e Hyundai possono mettere in difficoltà chiunque e, anzi, per alcuni versi, vengono intese come dei punti di riferimento del mercato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!