Iscriviti

Francia: 17 anni e già guidano? Ecco le nuove normative

Il ministro degli Interni ha recentemente approvato e reso operative delle nuove normative inerenti alla distribuzioni delle patenti di guida. Tra queste, la possibilità per i diciassettenni di guidare.

Auto
Pubblicato il 26 luglio 2019, alle ore 19:05

Mi piace
4
0
Francia: 17 anni e già guidano? Ecco le nuove normative

Lo scorso maggio, in Francia, sono state approvate tre nuove norme con l’intento di modificare le norme inerenti al rilascio della patente di guida, e solo recentemente il ministro degli Interni, Christophe Castaner, ha finalmente preso la decisione di renderle operative.

Tra le altre cose, la novità più eclatante è rappresentata dal fatto che la Francia ha deciso di optare per la cosiddetta “guida accompagnata” per i ragazzi di 17 anni che vorrebbero guidare. Infatti, il limite minimo per prendere la patente di guida, costituito dai 18 anni compiuti, è stato in qualche modo ampliato e reso più flessibile.

I giovani di 17 anni non solo avranno la possibilità di prendere la patente effettuando il test, ma anche i costi del corso, rispetto ad un maggiorenne, risultano essere ridotti, in quanto le lezioni da affrontare sono di un numero inferiore. Unica condizione che i ragazzi neopatentati in questione dovranno rispettare sarà quella di portare con sé un accompagnatore esperto in tutti i propri viaggi, fino al raggiungimento della maggiore età.

Un’altra novità significativa stabilita dalle norme francesi è inerente ai simulatori di guida: le ore di lezione virtuale raddoppiano, e da cinque diventano dieci. Questo sarà vantaggioso non solo per le scuole guida, che non dovranno impegnare troppe auto su strada, ma anche per gli studenti che affronteranno costi più economici.

L’ultimo cambiamento è volto a favorire la patente “cambio-automatico” che in Francia esisteva già: ora, il numero delle guide obbligatorie sarà diminuito, rendendo i prezzi della patente più agevoli.

Il ministro dell’Interno ha affermato: “La diffusione di questa tipologia di trasmissione sulle auto che circolano in Francia ha spinto a considerarla una normalità. Scende quindi il tempo necessario per passare dopo l’ottenimento della patente ‘cambio automatico’ a quella generica, riducendosi da 6 a 3 mesi. Per la prima resta l’obbligo di 13 ore di formazione obbligatoria, a cui – per passare a quella generica – ne andranno aggiunte altre 7.”

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rosy Manganelli

Rosy Manganelli - Questi sono i provvedimenti che ha preso la Francia rispetto ad un’esigenza che è diventata universale, ottenere la patente di guida, visto che la macchina è sicuramente il mezzo più comodo e alla portata delle necessità di ciascuno. Proprio per questo, ritengo che l'agevolazione economica senza dubbio sarà sicuramente vista di buon grado.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!