Iscriviti

Ferrara, stop alla produzione di AdBlue per le auto diesel nello stabilimento di Yara

Lo stabilimento Yara di Ferrara ha comunicato lo stop di quattro settimane alla produzione di AdBlue, componente fondamentale per le auto diesel Euro 6. Il blocco arriva dopo l'impennata del prezzo del gas, che rischia di fare seri danni economici.

Auto
Pubblicato il 13 ottobre 2021, alle ore 11:22

Mi piace
0
0
Ferrara, stop alla produzione di AdBlue per le auto diesel nello stabilimento di Yara

In Italia è a rischio la tenuta dei trasporti commerciali e privati. Lo stabilimento chimico Yara di Ferrara ha comunicato infatti lo stop di quattro settimane alla produzione di AdBlue, componente essenziale nelle auto diesel Euro 6, quelle di ultima generazione. Tutto dipende dall’aumento del costo del gas metano, che in questo periodo è schizzato su di parecchio. La Yara produce il 60% di AdBlue che viene immesso in commercio nel nostro Paese.

L’aumento del costo del metano si sta ripercuotendo non solo nel mondo delle automobili, ma anche per le stesse utenze domestiche. L’impianto chimico di Ferrara produce non solo AdBlue, ma anche fertilizzanti e concimi e sintetizza soprattutto l’urea contenuta nell’AdBlue Air. Si tratta di una soluzione che viene prodotta sinteticamente da ammoniaca e CO₂. Se il fermo verrà prolungato oltre le quattro settimane risulterà difficile per il sistema italiano di rifornirsi di questo prodotto.

Le auto non si avviano senza AdBlue

Come già detto le auto diesel Euro 6, dotate di catalizzatore SCR, utilizzano questo componente in mancanza del quale l’automobile o il mezzo non si avvia. Bisogna pensare che con un pieno di urea si percorrono circa 10-15.000 km con un’auto, mentre il consumo sale se si guida un mezzo pesante.

Le legge in materia è anche abbastanza chiara: in assenza di AdBlue all’interno del motore il veicolo non si avvia in quanto non rispetterebbe le norme antinquinamento. L’urea oltre che nelle auto a gasolio per l’abbattimento degli NOx viene utilizzata anche nelle centrali elettriche, nei termovalorizzatori e negli altiforni per la produzione di cemento. Potrebbe quindi mettersi a rischio anche la produzione di questi componenti.

Ci si augura che il blocco della produzione di AdBlue duri lo stretto necessario. “Stiamo producendo in perdita, ma non è un problema di Yara Ferrara, è un problema di tutti i produttori di ammoniaca in Europa che lavorano con il gas naturale. Non produciamo solo fertilizzanti, produciamo anche prodotti industriali. Un prodotto molto importante per l’economia italiana è l’Adblue, che è la soluzione utilizzata per mezzi euro 5 ed euro 6. I camion che non hanno l’Adblue non possono circolare” – così ha detto Francesco Caterini, rappresentante legale di Yara Italia parlando alla trasmissione di Radio Rai, “Radio anch’io”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una situazione davvero particolare quella che sta interessando la produzione di AdBlue in Italia. La crisi energetica di questo periodo rischia di mettere a serio rischio l'economia della nostra nazione, ma anche dell'intera Europa. C'è bisogno di trovare una soluzione al caro carburanti. I prezzi della benzina, ma anche del diesel e del metano sono aumentati in maniera esponenziale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!