Iscriviti

È il park assist l’optional preferito dalle donne italiane

Un sondaggio lanciato dal portale DriveK dimostra ancora una volta come tra tutti gli accessori disponibili, il navigatore continui a rimanere in assoluto il più gettonato. Per il gentil sesso il più ambito è invece il park assist.

Auto
Pubblicato il 14 maggio 2018, alle ore 12:02

Mi piace
15
0
È il park assist l’optional preferito dalle donne italiane

Le auto full optional, specie sui modelli premium, possono arrivare a costare un occhio della testa. Nonostante ciò, quando si decide ad acquistare un’auto nuova, un’occhiata alla lunga lista degli optional è diventata per chiunque una routine quasi d’obbligo. E alla fine si viene immancabilmente persuasi ad equipaggiare la propria auto con una delle più recenti diavolerie elettroniche.

Ma qual è l’accessorio più ambito dagli automobilisti italiani? A testare il terreno ci ha pensato DriveK, il portale che si occupa di configurazioni auto a livello europeo. Per dare una risposta è stato lanciato un sondaggio al quale hanno partecipato 1.000 automobilisti nostrani.

Si è così scoperto che il 52,4% del campione intervistato ha votato per il navigatore. Evidentemente nell’epoca degli smartphone tuttofare, un dispositivo del genere integrato nella plancia continua ad avere ancora il suo perché.

Il secondo optional più richiesto è risultato essere il sistema anti-collisione che ha collezionato il 48,1% delle preferenze. Con ciò ci si riferisce al ritrovato tecnologico che supporta l’automobilista nel riconoscimento di ostacoli e pedoni in carreggiata. Terzo in classifica si posiziona con il 35% dei voti l’impianto audio di alta qualità, seguito a breve distanza (34%) da un efficace sistema di infotainment di alto livello come Android Auto o Apple Car Play, protocolli utili per creare un collegamento informatico tra auto e smartphone.

Ma se il navigatore è in assoluto l’optional più desiderato, restringendo il campione alle sole donne si scopre che è il park assist a troneggiare in cima alla lista dei desideri: a votarlo è stata 1 donna su tre. Dal lato maschile, a prendersi la piazza d’onore con il 36% dei voti è invece l’infotainment. Si deve quindi dedurre che le donne prediligano essere supportate soprattutto in fase di manovra, mentre per gli uomini sia importante rimanere sempre connessi, anche nei frangenti in cui si è alle prese con la guida.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Un tempo si fermava qualcuno a bordo della strada, si tirava giù il finestrino e si domandava come raggiungere la via che ci interessava. Ora c’è il navigatore, e lo vogliono tutti, un po’ come qualche decennio fa poteva essere l’Abs o l’aria condizionata. Da questo sondaggio qualcuno si spingerà a sostenere che le donne prediligono il park assist perché sono più imbranate alla guida. In verità penso che ci sia dell’altro: innanzitutto le auto sono sempre più grandi, in secondo luogo trovare spazio negli angusti spazi vicino a scuole, negozi e palestre non è sempre facile. Un simile dispositivo può allora venire a supporto di chi e cerca disperatamente un posto dove parcheggiare al millimetro, e non ha proprio tempo per mettersi a litigare con il volante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!