Iscriviti

Citroën Cactus, nuova concept Citroën al Salone di Francoforte 2013

Citroën Cactus: il manifesto dei futuri modelli della linea C di Citroën per liberarsi del superfluo dando valore a tutto quanto contribuisce al benessere

Auto
Pubblicato il 9 settembre 2013, alle ore 08:02

Mi piace
0
0
Citroën Cactus, nuova concept Citroën al Salone di Francoforte 2013

La storia del prototipo Citroën Cactus ha avuto inizio con la presentazione del concept Citroën C-Cactus al Salone dell’Auto di Francoforte 2007: partendo da quel prototipo gli ingegneri e i designer Citroën hanno sviluppato una proposta che mirasse a creare un’auto essenziale ma comoda. Le superfici della Citroën Cactus, che verrà presentata al Salone di Francoforte 2013, sono essenziali e lisce, color bianco perla, i volumi fluidi, il profilo laterale ed il tetto flottanti e gli elementi grafici svolgono anche una funzione pratica: protezione con Airbump grigio Lama, passaruota goffrati in color nero, trasporto di oggetti con gli archi del tetto in nero lucido, luminosità a bordo con l’ampio tetto panoramico. L’Airbump è situato sulle fiancate e sui paraurti della nuova vettura ed unisce design a sicurezza, in quanto offre una reale protezione contro i micro-impatti quotidiani. Le superfici morbide sono trattate con materiali softtouch, per resistere alle rigature, ed integrano delle capsule d’aria che assorbono gli urti.

Dimensioni e motore

Citroën Cactus offre dimensioni da berlina compatta (lunghezza: 4,21 m; larghezza: 1,75 m), con 1/3 di superfici vetrate e 2/3 di superfici lamierate ed assetto rialzato (21 cm) ma con altezza ottimizzata di 1,53 m. La nuova catena di trazione Hybrid Air associa l’aria compressa e l’idraulica ad un motore benzina a 3 cilindri: una tecnologia che offre consumi inferiori a 3l/100 km. Il frontale prefigura l’identità visiva dei futuri modelli della linea C, con superfici lisce, che valorizzano gli Chevron, volumi fluidi in soluzione di continuità dal cofano ai parafanghi ed un design luminoso e tecnologico grazie ai Citroën LED diurni ed ai proiettori integrati negli Airbump. La parte posteriore dell’auto segue lo stesso principio dei fari a LED effetto 3D integrati all’ampio Airbump che protegge il bagagliaio.

Interni e tecnologie

L’interno presenta un abitacolo totalmente rivisitato, sia per l’architettura che per l’uso dei colori e dei materiali. Il cruscotto sottile e flottante libera totalmente il pianale, mentre il passeggero anteriore beneficia nella parte superiore di un vano portaoggetti generoso e di facile accesso. Questo risultato è stato ottenuto adottando un’interfaccia 100% digitale ed ottimizzando il posto di guida: display 7″ al posto della strumentazione di bordo, eliminazione dei tasti di comando, sostituiti da un display touch screen 8”, che permette di accedere a tutte le funzioni, airbag passeggero spostato nel padiglione, eliminazione della leva del cambio tradizionale, sostituita da un push di selezione nella parte inferiore della plancia e da palette al volante.

I sedili (quelli anteriori sono disegnati come sofà) e le porte sono rivestiti con una combinazione di due materiali: tessuto di cotone blu chiné e pelle color cammello, a colorazione vegetale, che ritorna anche sulla plancia e sul volante. Il tetto panoramico, dotato di trattamento termico, lascia passare la luce ma non il caldo e protegge dai raggi UV.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!