Iscriviti

Chang Li: l’auto elettrica che costa meno di un top gamma telefonico

Arriva in commercio dalla Cina, tramite l'e-commerce locale Alibaba, l'auto elettrica Chang Li, prodotta del gruppo motoristico Changzhou Xili Vehicle Co che, concepita per la mobilità urbana a impatto zero, viene venduta a molto meno di 1.000 euro.

Auto
Pubblicato il 10 aprile 2020, alle ore 00:27

Mi piace
7
0
Chang Li: l’auto elettrica che costa meno di un top gamma telefonico

Se in Occidente quello dei veicoli elettrici può ancora essere considerato un fenomeno tutto sommato recente, in Asia – invece – esistono diverse case automobilistiche come la cinese Changzhou Xili Vehicle Co che, da oltre 20 anni, produce furgoni compatti, auto, tricicli, e quadricicli elettrici, 100% ecologici

Proprio dall’azienda che, dal 1996, ha sede nei pressi di Shanghai arriva in commercio, tramite il popolare (stante un fatturato annuo di 40 miliardi di dollari) e-commerce asiatico Alibaba (di Jack Ma), un’auto, l’elettrica Chang Li, prezzata a meno di quanto, al giorno d’oggi, si pagherebbe per un buon top gamma telefonico.

Venduta per la precisione a circa 965 euro, la Chang li ha un’estrosità estetica (confermata dai fari supplementari a LED) che ricorda le auto del manga “Dr. Slump”, sebbene non manchino i riferimenti ai crossover (per le barre sul tetto e gli evidenti parafanghi) e alle keicar nipponiche (viste le dimensioni, pari a 2.5 x 1.5 x 1.80 metri, con un interasse esteso a 1.48 metri e 323 kg di peso). 

La parte propulsiva prevede motori elettrici opzionabili nelle potenze da 1.1 CV (0.81 kW) per la variante due posti, da 1.3 CV (1 kW, venduta a circa 1.357 euro) per la tre posti, e da 1.6 CV (1.2 kW, prezzata intorno ai 1.407 euro) per la quattro posti, all’insegna di una velocità che non supera i 35 km/h, più che adeguati per la mobilità urbana, nella quale la Chang Li si destreggia più che bene col suo volante che ricorda il manubrio di un Piaggio Ape.

L’autonomia, assicurata dal pacco batterie a bordo, caricabile in un range temporale che oscilla tra le 6 e le 8 ore, parte da un minimo di 40 km ed arriva, secondo l’uso, anche a 100 km, con le frenate affidate a un sistema di freni a tamburo. Capace comunque di spingersi a pendenze sino ai 35°, l’auto elettrica in questione – secondo le normative cinesi vigenti – viene catalogata come quadriciclo elettrico.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Pazzesco. Certo, va considerato che questo veicolo è calibrato per la realtà cinese e, dunque, avrà tutte le agevolazioni del caso: in Europa costerebbe certamente di più, e non siamo del tutto sicuri che sarebbe in regola con le normative nostrane. Però è davvero incredibile che una simil auto elettrica costi così poco e che venga venduta, tra mille e mille gadget diversi, su una sorta di Amazon cinese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!