Iscriviti

Bollo auto 2018: tutte le informazioni sul calcolo e le scadenze di pagamento

Tutte le informazioni sul bollo auto 2018, come si calcola, quando scade la tassa e come pagarlo. Ci sono differenze nella somma da pagare che variano per ogni Regione.

Auto
Pubblicato il 26 febbraio 2018, alle ore 09:54

Mi piace
12
0
Bollo auto 2018: tutte le informazioni sul calcolo e le scadenze di pagamento

Il bollo è una tassa automobilistica o anche tassa di circolazione che dev’essere pagata da chiunque possiede un auto o una moto, che ovviamente sono registrate presso il Pubblico Registro Automobilistico. Il bollo deve essere pagato anche se la vettura o la moto non viene utilizzata. Vediamo cosa prevede il bollo auto 2018.

Il prezzo della tassa annuale cambia in base alla regione in cui si risiede e viene calcolato in base alla potenza dell’automobile, misurata in kilowatt oppure in cavalli, e da quanto inquina l’auto, quindi il suo impatto sull’ambiente.
Quindi per calcolare il bollo auto il primo elemento da vedere è la potenza che si trova sul libretto di circolazione, mentre, se non viene indicata, bisogna considerare i cavalli dell’automobile, scritti sempre sulla carta di circolazione.

Se invece un’auto supera i 1000 KW c’è una maggiorazione sulla tassa, mentre dal 2007 viene considerata anche quanto inquina una vettura, quindi, di conseguenza, un Euro 2 oppure un Euro 3 pagherà molto di più l’importo della tassa. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate e anche dell’ACI c’è un ottimo strumento per calcolare il proprio bollo inserendo il numero di targa nell’apposito formulario.

Scadenza bollo auto

Il bollo auto 2018 dev’essere pagato una volta l’anno entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza precisato nella ricevuta di pagamento del bollo precedente.

Se bisogna pagare il primo bollo per un’auto nuova bisogna pagare la tassa entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione.

Bollo auto: dove e come pagarlo

Ci sono differenti modi per pagare il bollo auto 2018, vediamoli:

  1. Online per le Regioni/Province autonome convenzionate con il servizio Bollonet
  2. Presso le sedi Aci e Agenzie di pratiche auto abilitate
  3. Presso Banche abilitate
  4. Poste Italiane: in tutti gli uffici postali adoperando il bollettino e pagando una commissione pari a 1,50 euro, oppure anche tramite l’accesso con PosteID abilitato a SPID, o anche registrandosi sul sito di Poste Italiane
  5. Tabacchi: devono essere convenzionati con la banca ITB o aderenti al circuito Lottomatica. Si paga una commissione di 1,87 euro.
Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Morandino

Anna Morandino - Bisogna anche tenere presente che non bisogna più portare in auto il bollo, tuttavia bisogna conservarlo per almeno 3 anni dopo la scadenza. Ci sono alcuni veicoli che non devono pagare il bollo auto e sono: le auto per i disabili; le auto elettriche nei primi 5 anni da quando si comperano; le auto con alimentazione a metano ma soltanto nelle regioni della Lombardia e del Piemonte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!