Iscriviti

Ares S1 Project Spyder: ufficiale la supercar italiana icona di stile e velocità

Dopo il varo della versione coupé, arriva prossimamente in commercio, in sole 24 copie, la nuova supercar italiana Ares S1 Project Spyder, chiaramente in stile barchetta, con un motore V8 6.2 aspirato da 715 cavalli vapore, tanto lusso, e tecnologia.

Auto
Pubblicato il 28 ottobre 2020, alle ore 17:17

Mi piace
7
0
Ares S1 Project Spyder: ufficiale la supercar italiana icona di stile e velocità

Ispirata alle auto da corsa del passato, ed al mondo del motorsport, è stata presentata la nuova supercar italiana Ares S1 Project Spyder che, realizzata dalla modenese Ares Design (diretta dal CEO Dany Bahar, con un passato in Red Bull), porta il fascino delle auto “barchetta”, senza capote, alla ancor recente, ma già acclamata, S1 Project Coupé, della quale rappresenta una variante per la guida “en plein air”

Strutturalmente, la nuova Ares S1 Project Spyder offre il piacere della guida sportiva col vento tra i capelli, senza il fastidio delle turbolenze nell’abitacolo, tramite il pratico escamotage rappresentato da una sorta di parabrezza virtuale: nello specifico, davanti ai due posti, di conducente e passeggero, sono situati dei deflettori, il cui compito è quello di deviare i flussi d’aria in alto, incanalandoli nelle feritoie che, poste sul retro dei poggiatesta, conducono al motore.

Quest’ultimo, collocato sul retro, in posizione centrale, capace di scattare da 0 a 100 km/h in appena 2.7 secondi, è un chiaro prestito della Corvette C8, trattandosi di un V8 aspirato a 6.2 litri che, però, dai suoi abituali 495 cavalli vapore, grazie al ricorso verso una centralina modificata e un sistema di scarico ad hoc, in questo caso, raggiunti gli 8.800 giri/min, riesce a sprigionare una potenza di ben 715 cavalli vapore, scaricati su strada, in ragione della trazione posteriore, mediante un cambio automatico a 8 rapporti con doppia frizione. 

Apprezzabile per la carrozzeria in fibra di carbonio che, opportunamente sagomata, si esplica in un’avvolgente consolle centrale che separa i due passeggeri, la Ares S1 Project Spyder palesa alla vista dei lussuosi interni, per altro personalizzabili secondo i desiderata degli utenti, in Alcantara e pelle, non avulsi dalle comodità delle tecnologie moderne, qui rappresentate da un cruscotto digitale posto dietro il volante, e da un display per l’infotainment posizionato di fronte al passeggero, sulla plancia. 

Realizzata con cura artigianale negli stabilimenti modenesi di strada Sant’Anna, l’ultima creazione dell’atelier Ares Design sarà commercializzata in edizione limitata, appena 24 esemplari, ad un prezzo ancora non pervenuto, sebbene di sicuro alla portata di pochi e fortunati intenditori. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero molto bella questa Ares S1 Project Spyder che popola benissimo il già riuscito listino dell'azienda modenese che, con le sue realizzazioni, sta dando non poco lustro alla locale tradizione motoristica, ed a quella italiana per la moda e il lusso, in un unicum iconico ma anche prestazionale, con un cuore moderno, che guarda al futuro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!