Iscriviti

Alla Ford lanciano l’utilizzo di un carburante derivato dall’olio esausto da cucina

Si chiama HVO l’olio vegetale idrotrattato che sarà utilizzato sui Transit, i celebri furgoni di casa Ford. Derivato dall’olio da cucina, il carburante è ecologico, rinnovabile e riduce del 90% le emissioni inquinanti.

Auto
Pubblicato il 31 gennaio 2020, alle ore 16:03

Mi piace
15
0
Alla Ford lanciano l’utilizzo di un carburante derivato dall’olio esausto da cucina

Negli ultimi anni, mentre molti costruttori si sono interamente dedicati allo sviluppo della tecnologia elettrica applicata all’automobile, in casa Ford non hanno mai smesso di migliorare l’efficienza dei motori tradizionali. In ragione di questo approccio a 360 gradi e con l’idea di fornire proposte del tutto innovative, una parte degli investimenti è stata quindi indirizzata sullo studio di nuove tipologie di carburanti.

Tra questi, a dare un ottimo riscontro sia in termini di sfruttabilità che di impatto ambientale, è senza dubbio l’HVO. Questo olio vegetale idrotrattato, è già stato approvato per l’utilizzo sul Transit, lo storico furgone della casa dell’Ovale Blu. La caratteristica principale di questo carburante, è che deriva dagli oli esausti da cucina, ed è ecologico oltre che rinnovabile.

Stando a quanto documentato dai tecnici della Ford, HVO è del tutto simile al gasolio, ma a differenza dei combustibili fossili, riduce del 90% la produzione di gas serra. A tutto ciò va poi aggiunto che essendo privo di ossigeno e zolfo, emette anche una minore quantità di NOx e di particelle rispetto ai tradizionali propulsori diesel.

I vantaggi di HVO non si limiterebbero però ad un minore impatto ambientale: i suoi residui di olio da pesce e di grasso animale, consentono un miglior avviamento durante il periodo invernale. Inoltre, in ragione di un nuovo programma sostenuto dall’Unione Europea denominato RecOil, laboratori alimentari, società di catering, scuole, ristoranti e cucine private possono conferire con più facilità questo liquido di scarto che non può essere smaltito versandolo semplicemente nel lavandino.

Dalla Ford hanno anche fatto sapere che il carburante di ultima generazione è già utilizzabile sui motori EcoBlue 2.0. Ciò significa che i più recenti Ford Transit non necessitano di modifiche o adattamenti. Al momento, HVO viene già venduto in varie stazioni di rifornimento del Vecchio Continente, localizzate soprattutto nei Paesi Baltici e in Scandinavia, dove è acquistabile sia in forma pura che miscelato con il tradizionale gasolio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Ogni soluzione studiata per ridurre l’impatto ambientale è sempre ben gradita. In questo caso poi, dove il nuovo carburante può essere utilizzato su un motore tradizionale già in vendita, recuperando un liquido di scarto che diversamente potrebbe essere impropriamente smaltito, il vantaggio è notevole, anche perché una volta utilizzato, le emissioni allo scarico sono notevolmente più basse rispetto al gasolio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!