Iscriviti

Alfa Romeo Tonale arriverà nelle concessionarie a giugno 2022

Annunciato per dicembre 2021, il debutto di Alfa Romeo Tonale è stato posticipato a giugno 2022: il rinvio permetterà di implementare gli update tecnologici del gruppo Stellantis, necessari per migliorare l’appetibilità del suv del Biscione.

Auto
Pubblicato il 27 aprile 2021, alle ore 16:37

Mi piace
5
0
Alfa Romeo Tonale arriverà nelle concessionarie a giugno 2022

Il debutto di Alfa Romeo Tonale, uno dei modelli più attesi del mercato, era inizialmente atteso per dicembre 2021. Ora, dopo le ultime interviste rilasciate alla stampa, sappiamo che il suv compatto chiamato a risollevare le sorti del Biscione arriverà nelle concessionarie solo a giugno 2022, con molta probabilità subito dopo la Festa della Repubblica del 2 giugno. 

Il rinvio, richiesto dal nuovo manager del brand Jean-Philippe Imparato, sarebbe addebitabile ad una concatenazione di eventi. Ai ritardi nella realizzazione della nuova linea di montaggio di Pomigliano d’Arco causati dalla prima ondata della pandemia, si sono aggiunte le modifiche volute dal CEO Imparato, che avrebbe visto per la prima volta la Tonale solo verso la fine di gennaio, in concomitanza con una visita presso la sede della Fiat Chrysler a Torino. 

In quella circostanza, egli stesso avrebbe richiesto una serie di migliorie a livello di performance dei propulsori ibridi plug-in. Dopo aver rammentato che non c’è futuro senza un investimento nell’elettrico, ha aggiunto che “la Tonale è la prima macchina elettrificata di Alfa Romeo, quindi dobbiamo fare un lavoro di altissimo livello. Con Stellantis abbiamo il vantaggio di fornire alla Tonale alcuni update a livello tecnologico, quindi ho deciso che dovevamo aggiornare subito la PHEV”.

In altre parole è stato richiesto di equipaggiare il modello con motori più performanti, che dai precedenti 190 e 240 cavalli, dovrebbero passare rispettivamente a 210-215 e 260-270 cavalli. A ciò dovrebbe aggiungersi un leggero incremento della capacità delle batterie che dovrebbero garantire un’autonomia a zero emissioni di circa 50 chilometri. 

Cruciale per il futuro del marchio, la Tonale potrà contare sul know-how assicurato dal gruppo Stellantis, un elemento non da poco che le permetterà di competere in un segmento sempre più affollato e agguerrito. Come era logico aspettarsi, l’obiettivo rimane sempre quello di garantire dei risultati finanziari che consentiranno al brand di crescere. “Sto organizzando Alfa Romeo per raggiungere delle performance economiche che dobbiamo avere per essere in grado di preparare i prossimi 20 anni” ha sottolineato il manager aggiungendo che in vista di questo target, Alfa Romeo potrebbe presto tornare in segmenti di mercato in cui è assente da anni, proponendo modelli capaci di generare elevati volumi di vendite.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Gli alfisti sono davvero stanchi delle promesse e dei proclami che da decenni non hanno portato a nulla di concreto. Quando sento parlare di “rilancio del marchio”, per assimilazione mi vengono in mente le tanto agognate “riforme” che la classe politica italiana tratta da decenni come una priorità, salvo poi scoprire che sono regolarmente inattuate. Ci si augura quindi che con Tonale potremo presto vedere un modello degno di continuare la storia di un glorioso marchio come Alfa Romeo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!