Iscriviti

Alfa Romeo alla Winter Marathon 2014 per i 60 anni della Giulietta

Protagoniste dell’evento due preziose vetture appartenenti alla collezione del Museo Storico Alfa Romeo: la Giulietta SZ del 1960 e la Giulia TI Super del 1963. Affronteranno 430 chilometri, 11 passi dolomitici e 44 prove cronometrate

Auto
Pubblicato il 22 gennaio 2014, alle ore 10:05

Mi piace
0
0
Alfa Romeo alla Winter Marathon 2014 per i 60 anni della Giulietta

Dal 23 al 26 gennaio si svolgerà a Madonna di Campiglio la 26esima edizione della Winter Marathon, l’avvincente manifestazione di regolarità per auto storiche che, per numero di iscritti e qualità delle vetture partecipanti, è il terzo appuntamento più importante in Italia preceduta solo dalla Mille Miglia e dal Gran Premio Nuvolari.

Nella splendida cornice delle montagne del Trentino si sfideranno 130 vetture e tra queste due preziose auto appartenenti alla collezione del Museo Storico Alfa Romeo: la Giulietta SZ del 1960 e la Giulia TI Super del 1963. Tanto suggestiva quanto difficile per le condizioni meteo, il percorso di gara si snoda per circa 430 chilometri e prevede il valico di 11 passi dolomitici e ben 44 prove cronometrate, alcune in notturna.

Alfa Romeo Giulietta SZ

In occasione dei sessant’anni della Giulietta (1954-2014) – un modello fondamentale nella storia dell’Alfa Romeo – la ‘SZ’ rappresenta una delle versioni più raffinate e, al tempo stesso, quella più sportiva. Disegnata dal designer Franco Scaglione e costruita da Zagato, la Giulietta SZ si dimostrò subito all’avanguardia grazie ad una carrozzeria interamente in alluminio ed estremamente affusolata che riduceva di molto il peso del veicolo. Inoltre, la cosiddetta linea della carrozzeria a ‘coda tronca’, oltre a essere un capolavoro di aerodinamica, risultò vantaggiosa per l’Alfa Romeo Giulietta SZ sia su strada che in pista.

Alfa Romeo Giulia TI Super

Altrettanto peculiare è la  Giulia TI Super del 1963 iscritta alla Winter Marathon 2014, la versione ‘ready-to-race’ – realizzata in 501 esemplari, quasi tutti in tinta “Biancospino” – con l’emblema del Quadrifoglio sulle fiancate e sul cofano del bagagliaio e con la carrozzeria ‘snellita’ per migliorare ancora di più le già ottime prestazioni. La ‘TI Super’ è stata una tra le vetture da corsa che ha cresciuto una generazione di piloti passati poi alle formule ‘maggiori’, permettendo loro di mettersi in luce con le vittorie e i piazzamenti conquistati al volante della berlina Alfa Romeo.

Alla Winter Marathon anche la 4C e la Giulietta MY 2014

A sottolineare il fil rouge che lega le vetture del passato e quelle di attuale produzione, i due esemplari storici saranno accompagnati dalla supercar compatta Alfa Romeo 4C e dalla nuova Giulietta Model Year 2014 equipaggiata con il turbodiesel 2.0 JTDM2 da 150 CV.

Progettata dagli ingegneri dell’Alfa Romeo e prodotta nello stabilimento Maserati di Modena, l’affascinante Alfa Romeo 4C è un coupé a ‘2 posti secchi’ con trazione posteriore e motore in posizione centrale che rappresenta l’essenza della sportività insita nel DNA Alfa Romeo. Una vera ‘driving machine’: va da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi netti, 258 km/h di velocità massima, punte di decelerazioni nell’ordine di 1,2 g e punte di accelerazione laterale superiori a 1,1 g. Tutto questo si ottiene con una distribuzione ottimale dei pesi – il 40% sull’asse anteriore, il 60% su quello posteriore – e un peso totale a secco di soli 895 kg – costituiti per la maggior parte da fibra di carbonio, alluminio, acciaio e SMC – oltre ad uno straordinario rapporto peso/potenza inferiore ai 4 Kg/CV.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!