Iscriviti

Aiways RG Nathalie: la coupé elettrica con fuel cell a metanolo, super autonomia, e prestazioni da sportiva

Aiways, start-up cinese del ramo auto elettriche, ha presentato il prototipo di RG Nathalie, una coupé a due posti, con propulsione elettrica, capace anche di 1.200 km d'autonomia, e di 300 km/h di velocità massima, grazie ad una fuel cell a metanolo.

Auto
Pubblicato il 26 novembre 2018, alle ore 19:53

Mi piace
14
0
Aiways RG Nathalie: la coupé elettrica con fuel cell a metanolo, super autonomia, e prestazioni da sportiva

Nel prossimo futuro, la Cina è destinata a diventare protagonista anche nella produzione di auto elettriche ad elevate prestazioni, come dimostrato dall’emergente Aiways che, grazie ad un crowdfunding da 1.5 miliardi di euro, ha aperto uno stabilimento da 150 mila veicoli l’anno (il primo dei quali, in serie, sarà la Aiways U5 Ion) ed assunto l’ingegnere tedesco Roland Gumpert che, con la (poi fallita) Gumpert Sportwagenmanufakturer, ottenne (2009) il record di velocità sul circuito del Nürburgring per la sua sportivissima coupé Gumpert Apollo.

Il primo veicolo, ancora prototipale, della nuova azienda cino-tedesca è stato presentato di recente al Salone di Pechino, prendendo le forme della RG Nathalie (il nome della figlia di Gumpbert): in sostanza, si tratta di una coupé due porte, con soli due posti nell’abitacolo, a propulsione elettrica, contraddistinta da un design simile a quello di una Nissan GT-R, specie nel frontale  – privo di mascherina anteriore ma con due LED stilizzati da occhi alla orientale, nei fianchi muscolosi, e nella coda corta (l’auto è lunga appena 431 cm) ma alta. 

Connotata all’esterno da cerchi stellati, e negli interni minimalisti da una plancia con due schermi tablettistici accompagnati da vari tasti in stile pianoforte, la RG Nathalie può avvalersi anche della trazione integrale, disponendo di 4 motori elettrici, uno per ruota, capaci di mettere su strada una potenza variabile, da 402 a 805 cavalli vapore, con una velocità massima che – dopo lo scatto da 0 a 100 km/h in 2.5 secondi – può superare i 300 km/h

L’autonomia, oltre alle prestazioni, è il secondo fiore all’occhiello della Aiways RG Nathalie, in grado di fare “il pieno” in 3 minuti: in Eco Mode, si coprono 1.200 km, che scendono a 850 km muovendosi alla velocità di crociera (80 km/h), ed a 595 km qualora si spremessero al massimo tutti i motori di bordo.

Questi ultimi, lato alimentazione, sono supportate da normali batterie ma, in assenza di una colonnina di ricarica, traggono energia da una pila “fuel cell” a combustibile, curata dalla danese Serenergy A/S:  la geniale trovata di Roland Gumpert, in questo caso, ha contemplato la sostituzione dell’idrogeno puro, di non facile reperibilità, con il metanolo che, scisso, produce l’idrogeno necessario alla pila, ottenendo – però – anche delle immissioni – seppur trascurabili (30 gr/km) – di CO2 nell’atmosfera. 

Secondo l’azienda, la RG Nathalie entrerà in produzione entro fine anno, con le prime consegne fissate per l’inizio del 2019: il prezzo è ancora ignoto ma, in ogni caso, sarà commisurato anche alla dimensione di limited edition del veicolo, realizzato in soli 500 esemplari

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita! La Aiways RG Nathalie è davvero fighissima! Nulla da dire sullo stile, d'altronde una supercar raramente pecca in quest'ambito, ma anche le soluzioni tecniche per l'alimentazione colpiscono: in sostanza, si è fatto sì che i nuovi motori elettrici, ormai in grado di forti prestazioni, abbiano la medesima praticità di quelli a benzina, grazie al fatto che si usa la fuel cell a metanolo al posto di quella con pieno a idrogeno puro. Geniale!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!